I 10 Migliori Cocktail Bar Di Roma Da Provare Almeno Una Volta

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Oltre a essere una città d’arte ricca di tesori, opere d’arte e monumenti della storia antica e moderna, Roma è anche la capitale del buon bere.

 

A rivelarlo è la classifica Top 500 Bars ideata da Anthony Poncier di “Le Cocktail Connoisseur”, che in più di un’occasione ha inserito locali e barman della capitale nella top ten del mondo.

Ma al di là delle opinioni popolari e dei giudizi autorevoli, quando ci si siede davanti al bancone di un cocktail bar quello che conta è cosa si beve, come si beve, l’atmosfera e l’accoglienza.

Ecco, allora, dieci bar a Roma che rispondono a questi criteri senza compromessi né mezze misure. Una selezione difficile perché ce ne sono almeno un centinaio da non perdere, ma in questi dieci sia i puristi alla ricerca del drink perfetto sia gli intrepidi bevitori desiderosi di novità potranno andare a colpo sicuro, o quasi perché accontentare tutti è impossibile.

Da Monti a Centocelle, passando per il centro storico di Trastevere, scopriamo la classifica dei migliori cocktail bar di Roma da provare assolutamente, un sorso alla volta!

 

1. Drink Kong

 

Gestito dal guru della mixology Patrick Pistolesi, Drink Kong è un bar cocktail chic con arredi ispirati alla cultura giapponese, che propone un menù di drink in base all’umore.

Da molti considerato il tempio del “buon bere” in zona Monti e inserito tra i World’s 50 Best Bars, questo caratteristico locale romano dispone di una ricca bottigliera, in cui distillati ed etichette di qualità sono i protagonisti indiscussi di una drink list d’eccezione, tra classici internazionali con tanto di personale interpretazione e signature cocktail dalle combinazioni ardite.

Ogni bicchiere è un piccolo capolavoro di gusto e originalità da assaporare in un luogo unico e accogliente, che garantisce agli avventori la migliore drink experience possibile.

 

 

 

2. Jerry Thomas Speakeasy

 

Nato nel 2010 dall’idea di quattro bartender di riportare in auge uno stile di miscelazione ormai dimenticato, il Jerry Thomas Project è il primo speakeasy di Roma e d’Italia che, partendo dalla tradizione, ha saputo virare verso un twist di modernità e innovazione.

Un progetto che ha subito riscosso un enorme successo tra gli appassionati di cocktail e spirits, tanto da rientrare per ben otto volte nella classifica “World’s 50 Best Bars”, diventando la Mecca della Mixology romana.

L’attenzione verso il cliente e l’eleganza esclusiva di una location d’altri tempi lo rendono il posto ideale dove bere a Roma per staccare la spina e godersi una serata fuori dagli schemi.

 

 

 

3. The Race Club

 

Tra i locali di Roma più popolari e gettonati tra gli amanti del beverage in cerca di un’esperienza inebriante troviamo anche il The Race Club di proprietà dei fratelli Dario e Diego che, per aprire il loro locale speakeasy a Roma, hanno scelto una location in zona Colosseo unica e suggestiva.

Prima di diventare un bar specializzato in cocktail, il ritrovo di via Labicana ha ospitato prima una carboneria, poi uno studio di registrazione e, infine, una bisca clandestina dedicata al gioco d’azzardo.

Ad accogliere l’avventore arredi vintage e luci soffuse che si alternano a una vera e propria officina con tanto di moto esposte.

Il risultato è un’atmosfera davvero unica e particolare, dove provare variazioni interessanti dei drink più classici, preparati con maestria e originalità prestando grande attenzione alla scelta delle materie prime.

 

 

4. Salotto 42

 

Cuore pulsante della movida romana, Salotto 42 è una location d’eccezione che combina alla perfezione lo stile classico e il mood contemporaneo dei lounge bar moderni.

Il bar è aperto dalla colazione all’after dinner, anche se molte persone lo scelgono per l’aperitivo serale, quando con le prime luci del tramonto il locale, affacciato sullo spettacolare tempio di Adriano, si mostra in tutto il suo fascino senza tempo.

 

 

 

 

 

5. Il Locale Enoteca & Bistrot

 

Oltre a essere uno dei migliori wine bar di Roma, Il Locale propone un’ottima formula di drink e food in un accogliente angolo di ristoro, che da più di dieci anni punta anche su una proposta ricercata di cocktail molecolari e innovativi che lo distingue dalle tipiche enoteche romane e dai classici bar vicini.

Più di un semplice bistrot, Il Locale a Roma offre un mix di relax, divertimento, buon vino e ottima cucina, sapientemente condito da una mixology art d’eccellenza.

 

 

 

 

 

6. Club Derrière

 

Tra le tante leggende romane che riecheggiano tra le strade della capitale, corre voce di un misterioso armadio dietro le cui ante si nasconde un secret bar di Roma, da molti considerato il tempio della miscelazione d’autore in città.

Stiamo parlando del Club Derrière, un suggestivo locale dal gusto retrò nascosto sul retro dell’Osteria delle Coppelle dell’omonima via. La sala, con il suo bancone ingabbiato in un’ampia vetrata, le luci soffuse, i tavolini in legno e gli ampi divani in pelle, promette un’esperienza unica e di alto livello sia al palato sia alla vista.

 

 

 

 

 

7. Freni e Frizioni

 

Freni e Frizioni a Roma è uno street cocktail bar nel cuore di Trastevere dove gli avventori possono rilassarsi e gustare un buon drink in compagnia, tutti i giorni dal tramonto fino a notte inoltrata.

Qui gli ingredienti per un aperitivo chic a Roma sono: un bartender dall’expertise internazionale, la giusta atmosfera, una location elegante e raffinata, dove design e savoir faire si intrecciano a un’eclettica e inedita drink list, e musica di sottofondo.

 

 

 

 

 

8. La Punta Expendio de Agave

 

Più basso in classifica, ma comunque tra i dieci migliori locali a Roma dove sedersi per bere bene, anche La Punta Expendio de Agave.

È un locale che permette di viaggiare stando fermi e senza bisogno di esibire il passaporto, raggiungendo il Messico grazie a un concept tematico che ruota attorno alla distillazione dell’agave.

Qui si possono assaporare i classici cocktail messicani come il Batanga e il Tiki Margarita, ma anche drink più originali ed estrosi come la Mala Educazione a base di Mezcal, Rabarbaro, miele di agave, limone, arancia rossa e chiaro d’uovo.

 

 

 

 

9. Caffè Propaganda

 

A due passi dal Colosseo troviamo questo accogliente cocktail bar di Roma dal design retrò, che dà l’impressione di varcare la soglia di un bistrot parigino.

Ideale per un aperitivo o un dopocena a Roma, il Caffè Propaganda ha saputo rinnovare la sua tradizione, ispirata ai primi locali del ‘900 italiano, proponendo una drink list in continua evoluzione, in cui il rispetto per i grandi classici della mixology si fonde con l’inventiva dei suoi barman.

Ogni drink è preparato con ingredienti rigorosamente home made che rispecchiano l’anima semplice e ricercata del locale. Qualche esempio? La sezione “seasonal & fizz”, l’espresso al tiramisù e i cocktail a base di armagnac, champagne, whisky, rum e brandy, oltre al loro famoso Punch fatto in casa.

 

 

 

10. Chorus Caffè

 

Moderno ma anche un po’ vintage, Chorus Caffè è il regno di Massimo D’Addezio, uno dei bartender più bravi e quotati in circolazione, formatosi alla scuola del Grand Hotel di Mauro Lotti.

I suoi classici internazionali rivisitati sono assolutamente imperdibili, come imperdibile è il lunghissimo bancone in perfetto stile american bar, che fa da palcoscenico alla miscelazione di signature cocktail dalle combinazioni e suggestioni inedite.

 

 

 

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI