Molinari Sambuca Extra – Recensione

Ultimo aggiornamento: 01.12.22

 

Principale vantaggio

La ricetta segreta di questa sambuca si compone di una miscela di numerose spezie unite al classico anice stellato, che insieme conferiscono il sapore inconfondibile. Per questa ragione è ottima gustata in diverse declinazioni.

 

Principale svantaggio

Gli amanti della sambuca troveranno questa proposta più liquida rispetto altre soluzioni di marchi più o meno famosi. Questo, di primo acchito, potrebbe far storcere il naso.

 

Verdetto: 9.2/10

Se cercate una sambuca tutta italiana, dal sapore inimitabile e adatta da assaporare anche on the rocks, allora scegliete questo prodotto tradizionale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Bottiglia e qualità/prezzo

Quando nel 1945 Angelo Molinari diede vita a questa sambuca, pensò anche a un aspetto molto spesso sottovalutato: la tipologia di design della bottiglia. Solitamente, oggi siamo abituati a vedere soluzioni polarizzate, nel senso che o sono dall’aspetto standard, senza un minimo di personalizzazione, oppure sono completamente uniche e particolari. Nel caso di questa sambuca Molinari Extra, anche solo dando una rapida occhiata possiamo scoprire che questo prodotto si posiziona praticamente a metà.

Infatti, la bottiglia ha una forma classica ma allo stesso tempo è ricercata, sia nel logo classico del marchio, sia nei pochi colori presenti. In questo modo, possiamo dire che si tratta di un prodotto che può essere facilmente esposto sulla credenza o presentato a tavola senza rovinare la composizione o l’arredamento.

Ma al di là di questo aspetto più visivo, un’altra prima caratteristica da prendere in considerazione è il rapporto tra spesa e resa. Spesso e volentieri si cerca la soluzioni più conveniente, ma non sempre questa si traduce in un prodotto di qualità. Ovviamente, non c’è nulla di male nel cercare il risparmio, tuttavia, se si desidera assaporare e degustare una sambuca di livello alto, che vi faccia fare un figurone con amici e parenti o che vi regali qualche momento di relax a fine cena, allora questa farà al caso vostro. Il suo costo non è basso, ma sicuramente il tipo di offerta ne vale la spesa, considerando che la bottiglia contiene un litro di prodotto e non 700 ml come con altre occasioni di altri marchi.

Gradazione e conservazione

Facendo una dovuta comparazione con altri prodotti simili, questa sambuca Molinari Extra appare sicuramente più liquida, ma non per questo di qualità inferiore o non degna di apprezzamento. In ogni caso, un’altra caratteristica altrettanto importante è la sua gradazione, che è una delle più alte che si possono trovare. Infatti, le sambuche si aggirano intorno al 38%vol. ma questa qui raggiunge fino al 42%vol.

Come si può ben capire, è bene non esagerare con l’utilizzo: bere responsabilmente è il primo passo per godersi veramente un prodotto simile. Per quanto riguarda invece la conservazione, vogliamo sfatare un mito: i superalcolici come questo non devono essere congelati. Infatti, proprio in virtù della sua gradazione particolarmente elevata, non possono essere messi in congelatore con la speranza che durino più a lungo. Questo vale sempre, nonostante alcuni liquori siano più apprezzati serviti freddi, come quelli alla liquirizia, oppure il limoncello. Per questo, per iniziare a degustare al meglio la sambuca Molinari, potrebbe risultare utile metterla in congelatore qualche ora prima del servizio.

 

Degustazione

Oggi è possibile trovare numerosi marchi in commercio, ognuno dei quali offre il proprio tipo di sambuca, realizzata con ingredienti più o meno di qualità. Ma se dovessimo stilare una classifica delle soluzioni più vendute e soprattutto tradizionali, allora Molinari sarebbe senza dubbio sul podio. La nascita di questa loro proposta si fa risalire al 1945, quando Angelo Molinari mise insieme diversi ingredienti segreti con l’anice stellato, dando vita a questo alcolico così ricercato.

Non è un segreto, infatti, che il suo sapore inconfondibile riesce a incuriosire anche chi non ha mai assaggiato qualcosa di simile. Complice anche la versatilità della degustazione della sambuca Extra Molinari, che proprio in virtù del suo gusto, si presta facilmente a diverse declinazioni. Chi la preferisce liscia, chi invece on the rocks oppure all’interno di cocktails con cui festeggiare un’occasione speciale.

Insomma, non c’è una vera e propria linea di demarcazione su quelli che sono i metodi e le idee per degustare appieno questa sambuca Molinari Extra, se non la propria fantasia e il proprio gusto. La gran quantità di spezie, come anticipato, è proprio il punto di forza di questo distillato, ma ancora di più lo è la qualità degli ingredienti, a differenza di altre soluzioni presenti in commercio. Infatti, non tutte le sambuche sono ideali di essere gustate tradizionalmente a tavola, magari a fine pasto, insieme ad amici.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI