Domenis 1898 Storica Nera – Recensione

Ultimo aggiornamento: 02.12.22

 

Principale vantaggio

Chi sceglie Storica Nera si affida a un brand centenario che ha consolidato la sua posizione non solo sul mercato ma anche nel cuore degli appassionati. La grappa è una perfetta combinazione di tradizione e modernità, rivelandosi una delle migliori sul panorama internazionale.

 

Principale svantaggio

La confezione è estremamente delicata e quindi, effettuando l’acquisto online si ha un netto risparmio ma il trasporto potrebbe rovinare il packaging esterno in cartone o addirittura far cadere il sigillo in cera sul tappo di sughero, rovinando una perfetta idea regalo.

 

Verdetto 9.2/10

Il rapporto qualità/prezzo è eccezionale. Se da un lato è leggermente più costosa rispetto ad altri prodotti sul mercato, dall’altro si può immediatamente percepire la differenza al primo assaggio. Una grappa perfetta non solo per il consumo dopo pranzo ma anche per realizzare cocktail originali e deliziosi caffè corretti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Brand storico

Come indicato nello stesso nome del brand, Domenis fu fondata nel 1898 con lo stabilirsi della famiglia omonima a Cividale del Friuli, dove inizia la produzione di grappa sfruttando vinacce e frutta. Bisogna però attendere svariate generazioni prima di poter vedere una diffusione dei prodotti al di fuori dei confini regionali, precisamente nel secondo dopoguerra: a partire dal 1951 Domenis utilizza un impianto ad alambicchi in rame e metodo discontinuo, che diverrà uno standard per la produzione della grappa, ricevendo immediatamente le attenzioni da parte di tutta Italia e anche a livello internazionale.

Oggi la collezione include non solo grappe ma anche altri distillati e vini, con un catalogo in grado di attirare ogni tipo di consumatore. La grande attenzione posta nei propri prodotti si può riscontrare immediatamente dando un’occhiata ai premi vinti dal brand, che nella sola prima parte del 2022 ammontano a otto differenti riconoscimenti, tra medaglie di bronzo, argento e d’oro ricevute al Women’s Wine & Spirits Award.

Storica Nera

Parliamo di una buona grappa, che ha assunto il nome Storica e che nasce nel 1986, da un’attenta costruzione che mescola sapientemente il grado alcolico e gli aromi sprigionati. Il nome venne poi cambiato in Storica Nera, nata dalle vinacce fresche distillate in impianto discontinuo a vapore diretto che restituiscono una grappa a 75 gradi. Naturalmente un prodotto del genere sarebbe invendibile, per questo la gradazione viene ridotta con l’aggiunta di acqua a freddo, per far sì che gli aromi non si disperdano mantenendo al tempo stesso un aspetto limpido.

Storica Nera si è aggiudicata numerosi premi a partire dal 2003, con l’etichetta d’argento al Vinitaly International Packaging Competition, nel 2005 al Grappa & C. Tasting ha invece ottenuto il Vinitaly Grappa Tasting Award fino a conquistare medaglie d’oro ai più recenti Spirito di Vite, Women’s Wine and Spirits Award e Frankfurt International.

La bottiglia è molto apprezzata dai consumatori poiché unisce la tradizione, che vuole un vetro trasparente per mostrare immediatamente la limpidezza dell’acquavite, al moderno minimalismo, incarnato alla perfezione dall’etichetta con una doppia cromia: giocando sull’alternanza tra bianco e nero. La bottiglia è venduta all’interno di una confezione elegante, una buona idea regalo dunque anche se bisogna fare attenzione poiché in cartone e dunque molto fragile.

 

Cocktail

La grappa Storica Nera è un vero e proprio piacere da bere liscia dopo un pasto, apprezzandone tutte le complesse note aromatiche che la rendono ben più di una semplice acquavite. Tuttavia ciò non vuol dire che non sia adatta alla mixologia, vediamo insieme alcuni cocktail interessanti da riprodurre in casa per i propri amici e parenti.

Iniziamo con un mix chiamato Grappalicious, che prevede l’uso di 5 cl di grappa, 2 cl di succo di limone fresco, 2 cl di granatina e qualche prugna gialla. Innanzitutto preparate il succo di limone, successivamente tagliate le prugne e premetele con un cucchiaio o altri attrezzi da cucina, evitando l’uso del frullatore o estrattore. In uno shaker versate abbondante ghiaccio, grappa, la polpa delle prugne e il succo di limone, agitando per almeno una ventina di secondi. Preparate a parte un bicchiere da cocktail con la granatina e versate lentamente il contenuto dello shaker dopo averlo filtrato. 

Se l’operazione è stata eseguita correttamente avrete un risultato visivo particolarmente intrigante, con una doppia colorazione che vede il rosso della granatina sul fondo e il mix shakerato leggermente, di colore più chiaro, sopra. Potrete quindi servire immediatamente senza aggiungere alcuna decorazione.

Per chi vuole invece un grande classico della tradizione italiana, è possibile utilizzare Storica Nera per correggere il caffè, ricordate però di non versare più di 5 ml, per mantenere tutte le proprietà e le caratteristiche aromatiche di entrambe le bevande.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI