Come preparare un Alexander Cocktail con i fiocchi

Ultimo aggiornamento: 01.12.22

 

Come preparare il Cocktail Alexander

Tempo di preparazione5 mins
 
Ingredienti:
  • 3 cl di brandy o cognac
  • 3 cl di crema di cacao brown
  • 3 cl di panna fresca

Oltre a essere uno dei drink più famosi e richiesti al mondo, l’Alexander Cocktail si fa apprezzare per il suo gusto dolce e avvolgente capace di rendere il rito dell’aperitivo ancora più speciale. Vediamo come si prepara a casa.

 

Nell’elenco dei drink riconosciuti dall’IBA – la massima autorità in materia – l’Alexander è il primo in ordine alfabetico e, idealmente, anche nel gusto. Gli ingredienti del cocktail sono solo tre: brandy, crema di cacao brown e panna, ma a seconda delle preferenze e delle varianti, si può sostituire il distillato di vino con il cognac per conferire alla bevanda un retrogusto più pieno e deciso.

Ideale per una serata speciale o un dopocena con gli amici, si rivela estremamente facile da preparare anche in mancanza di esperienza e si può anche personalizzare a piacimento, aggiungendo magari una spruzzata di latte di cocco o un po’ di rum scuro per stemperare il retrogusto resinoso del Gin. A prescindere dalle varianti, la ricetta del cocktail Alexander è un gioco di equilibrio tra sapori e consistenze, che viene ulteriormente esaltato dal perfetto connubio tra dolce e speziato.

Perfetto in tutte le occasioni, anche perché non è eccessivamente alcolico, si può addirittura servire come dessert after dinner da gustare dopo il caffè, ma riesce a dare il meglio di sé anche in abbinamento a una fragrante torta di mele fatta in casa o una sostanziosa fetta di tiramisù.

Storia dell’Alexander Cocktail

Prima di scoprire la ricetta e le dosi esatte per preparare un perfetto Alexander Cocktail, è inevitabile chiedersi dove e chi lo inventò, se non altro per porgli i nostri più sentiti ringraziamenti per averci consegnato uno dei cocktail più buoni e apprezzati di sempre.

Purtroppo, le ipotesi in merito sono numerose e forse anche po’ fantasiose: alcuni ritengono che il drink sia nato a Londra nel 1922 e che il suo nome originale fosse Panamà, altri invece ne attribuiscono la paternità a un barman newyorkese di nome Alexander, che miscelò la panna e la crema di cacao chiara con il Gin.

Secondo un’altra teoria, la ricetta originale del cocktail fece la sua prima comparsa nel 1916 sulla guida “Recipes for Mixed Drinks” di Hugo Ensslin, ma con un altro nome. A prescindere da quando sia nato, l’Alexander vanta una folta schiera di sostenitori che ne apprezzano la piacevole cremosità e il gusto intenso.

 

Procedimento

Prima di iniziare, mettete del ghiaccio in una coppetta da cocktail per farla raffreddare. Fatto questo, versate nello shaker quattro cubetti di ghiaccio, il brandy, la crema di cacao e la panna. Chiudete e agitate per 7-8 secondi. Versate il drink nella coppetta da cocktail, eliminando il ghiaccio messo in precedenza, e completate con un pizzico di noce moscata grattugiata o una spolverata di cacao amaro in polvere. Se preferite, potete allungare il drink con un po’ di latte di cocco o dell’anice stellato per renderne il sapore ancora più cremoso e avvolgente.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI