Hennessy – Recensione

Ultimo aggiornamento: 08.08.22

 

Principale vantaggio

Il sapore deciso e robusto di questo cognac permette di goderne appieno sia servito liscio, sia utilizzato come base di cocktail particolari. Inoltre, la confezione e la bottiglia sono molto eleganti e raffinate, rendendolo perfetto come idea regalo per un’occasione speciale.

 

Principale svantaggio

La qualità del vetro impiegato è alta, tuttavia lo spessore è molto basso, perciò c’è il rischio concreto che spostandola o utilizzandola per la mescita si rompa, lasciando versare tutto il cognac. A tal proposito, è bene prestare maggiore attenzione rispetto altre soluzioni.

 

Verdetto: 9.2/10

Il tipo di invecchiamento e la qualità complessiva denotano una certa cura da parte del marchio, che ha alle spalle più di 250 anni di storia. Si tratta di un prodotto di prestigio e piuttosto versatile, oltre che conveniente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Bouquet aromatico

Quando si deve scegliere qual è il migliore cognac in circolazione, una delle caratteristiche principali da considerare è senz’altro il bouquet aromatico. Infatti, oltre a un colore ambrato e particolare, questo distillato firmato Hennessy offre anche delle specifiche olfattive che lo rendono riconoscibile e apprezzato da tutti.

Molti di coloro i quali hanno avuto modo di provarlo liscio oppure con del ghiaccio, si sono subito resi conto di una peculiarità aromatica: il bouquet. Infatti, al naso si possono avvertire rapidamente le note di mandorle tostate e di zucchero di canna, ma anche di pane fresco.

Al palato, invece, senza eccedere con gli aromi, si assaporano dolcemente le note fruttate, che rendono questo cognac perfetto anche per la creazione di cocktail da paura. Per questa ragione, possiamo affermare che si tratta di un distillato piacevole, persistente e corposo, che accarezza la mente durante quei momenti di meditazione assoluta.

Invecchiamento

Il cognac Hennessy è della tipologia Vs, ossia “Very Special” e sapete perchè? Il motivo è presto detto: a differenza di altri distillati stravecchi, questo matura inizialmente in botti di rovere nuove. Ciò significa che non assume i connotati dei vini invecchiati negli anni precedenti e provenienti esclusivamente dal territorio francese. Le botti o barrique vengono solo successivamente sostituite con quelle utilizzate parzialmente. Questo passaggio permette di arricchire il sapore finale, senza compromettere però la qualità intrinseca del distillato.

Ma il vero diamante esce fuori con l’ultimo passaggio della miscelazione e dell’invecchiamento: l’unione tra acqueviti della casa che, grazie all’esperienza artigianale, dà vita a qualcosa di unico nel suo genere. Ecco quindi che nasce il cognac Hennessy, apprezzato da molti e particolarmente indicato per chi è alla ricerca di specialità alcoliche.

 

Rapporto qualità/prezzo

C’è un’altra caratteristica fondamentale di questo cognac da considerare qualora vogliate fare una comparazione. Infatti, spesso e volentieri si traggono conclusioni affrettate quando si guarda il prezzo basso di alcuni prodotti. Si ipotizza che quel determinato articolo sia scadente, che non ne valga davvero la pena di un acquisto.

Ebbene, in questo caso il discorso è diverso, perché a differenza di altri prodotti, la qualità di questo cognac Hennessy è alta. Ciò significa che spendendo relativamente poco avrete a disposizione un prodotto che si presta sia a essere gustato sia come idea regalo.

Tuttavia, lo spessore del vetro della bottiglia è molto basso, perciò c’è il rischio che versandolo o comunque spostandola si crepi e si rompa. A tal proposito, consigliamo di prestare più attenzione del dovuto, anche in caso di pulizie. Detto ciò, affermiamo senza ombra di dubbio che il rapporto qualità/prezzo è uno dei migliori.

 

Versatilità

Ma se vi dicessimo che questo cognac Hennessy Vs è buono non solo da essere bevuto liscio ma anche per diventare base eccellente per cocktail spettacolari? Ecco, infine, un’altra sua caratteristica da non sottovalutare, e che vi può far propendere per l’acquisto.

Infatti, oltre alla mescita con ghiaccio oppure liscia semplicemente nel bicchiere, grazie al bouquet aromatico che abbiamo individuato precedentemente, si presta molto bene all’interno di cocktail strutturati.

Il Sazerac, per esempio, è una di quelle preparazioni tradizionali in cui il distillato si unisce a un elemento piuttosto robusto: l’assenzio. Il dosaggio di entrambi gli ingredienti deve assolutamente essere ben calibrati, infatti la ricetta ufficiale prevede che 30 ml di cognac Hennessy si uniscano ad appena 10 ml di assenzio, aggiungendo poi un cubetto di zucchero e due gocce di bitter. Il gioco tra amaro e pungente è l’elemento essenziale che farà esplodere in bocca il sapore del distillato.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI