Gli 8 migliori portabottiglie

Ultimo aggiornamento: 06.08.20

3

 

Portabottiglie – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Non lo diciamo per campanilismo ma l’Italia vanta tra i migliori vini al mondo, di conseguenza non sono pochi gli italiani che li bevono. Certo, non saranno tutti dei sommelier ma un bicchiere di vino a tavola non manca mai o quasi. C’è, poi, chi preferisce fare una scorta di bottiglie per avere quella giusto per ogni occasione e si sa che il vino, anche in bottiglia, va tenuto rispettando alcuni criteri. Ad ogni modo chi ha più bottiglie necessariamente dovrebbe avere anche un portabottiglie o cantinetta. Consapevoli che si tratta di un’esigenza che accomuna molti dei nostri lettori, abbiamo deciso di preparare una guida sull’argomento. La guida si apre con questi due suggerimenti: per chi ha tante bottiglie e vuol spendere poco segnaliamo il Modo24 che è in grado di ospitarne fino a 63. Chi invece ne ha non più di quattro o cinque può optare per il Soduku, ottimo anche come oggetto di design da tenere in bella vista.

 

 

 

 

Gli 8 migliori portabottiglie – Classica 2020

 

Abbiamo preparato una classifica dedicata ai portabottiglie. Per consentirci di avere le idee più chiare su cosa potreste comprare, abbiamo scritto una recensione alla quale si aggiunge un link. A cosa serve questo link? Beh, in molti ci chiedono dove acquistare a prezzi bassi i portabottiglie più venduti online, il link è la risposta. Non possiamo comunque escludere al 100% che in rete possiate trovare proposte ancora più vantaggiose di quelle che abbiamo trovato noi pertanto il consiglio che possiamo darvi è di confrontare i prezzi prima dell’acquisto di un nuovo portabottiglie.

 

 

Portabottiglie di vino

 

1. Modo24 portabottiglie per 63 Bottiglie di Vino 

 

Il portabottiglie di vino in esame è adatto per chi ha una discreta quantità di bottiglie, infatti ne può contenere fino a un massimo di 63. Non passerà inosservato ai nostri lettori il prezzo che secondo noi è molto buono e chissà che non costi quanto la vostra bottiglia di vino più economica. 

Un altro punto a favore dell’articolo è dato dal montaggio, il lavoro è facile anche se è preferibile farlo in due. È comunque opportuno riportare un paio di lamentele che abbiamo letto in rete. La prima è che i fori delle viti non sempre sono allineati come dovrebbero, la qualità del legno è piuttosto bassa così come le rifiniture sono poco curate. 

Dobbiamo dire che c’è poco spazio tra i ripiani, ci entrano appena le bottiglie di vino standard. Molto buona la stabilità. Insomma, pur presente qualche difetto che peraltro non abbiamo mancato di mettere in rilievo, è nostra opinione che l’articolo abbia un buon rapporto qualità/prezzo.

 

Pro

Slot: Il portabottiglie ha un sacco di spazio, potete sistemateci sopra fino a 63 bottiglie che è un numero di tutto rispetto, secondo noi.

Prezzo: È un articolo dal costo molto economico, una caratteristica che invoglia ancor di più al suo acquisto.

Montaggio: Assemblare il portabottiglie è molto semplice, certo in due si fa più in fretta ma anche da soli si può fare un buon lavoro.

 

Contro

Ripiani: Abbiamo notato che c’è poca distanza tra un ripiano e l’altro, ci entrano solo le bottiglie standard mentre per esempio non c’è posto per quelle da champagne.

Imprecisione: Non sempre c’è corrispondenza tra i fori delle viti quindi può capitare di dover forzare un po’ per far coincidere i pezzi, inoltre le rifiniture sono poco curate.

Acquista su Amazon.it (€47,66)

 

 

 

Portabottiglie da parete

 

2. Soduku Portabottiglie da parete in metallo, per bottiglie di vino

 

Il portabottiglie da parete Sudoku è un oggetto molto carino, magari non contiene tante bottiglie ma indiscutibilmente fa una bella figura; in cucina lo vediamo benissimo. Dicevamo dello spazio per alloggiare le bottiglie: ce ne entrano cinque, di quelle standard. Non è finita perché l’idea di dotare l’oggetto anche di quattro supporti per i calici non è affatto malvagia, anzi, consigliamo vivamente di sfruttarli perché migliora l’estetica. 

Appena sotto le bottiglie c’è un vano dove si possono mettere i tappi, altra idea che ci è piaciuta e non tanto per questioni pratiche in quanto non è un problema gettare via i tempi, quanto, ancora una volta, esteticamente valida. Ma dopo averne decantato (termine che ci sta tutto quando si parla di vino) le lodi parliamo di qualche piccolo difetto. 

Materiali: è in metallo ma evidentemente ciò non basta a renderlo un oggetto resistente, tanto è vero che moltissime persone l’hanno ricevuto con delle ammaccature, in particolare le lettere erano piegate. Evidentemente basta qualche piccolo colpo durante il trasporto per avere tale problema. La vernice viene via. A questo punto dobbiamo ritenere il prezzo un tantino alto. 

 

Pro

Design: Sotto il profilo estetico il portabottiglie ci ha pienamente convinto, è un oggetto bello da vedere, in cucina sta benissimo.

Porta calici: Non solo è utile ma contribuisce anche a rendere il portabottiglie più bello, stiamo parlando del portacalici.

Tappi: Se non sapete cosa farvene dei tappi potete sfruttare l’apposito vano per raccoglierli, l’effetto visivo è grazioso.

 

Contro

Materiali: Pur essendo un oggetto in metallo, questo non è sufficientemente resistente, basti pensare che molte persone lo hanno ricevuto ammaccato, probabilmente a causa di colpi durante il trasporto.

Vernice: Attenzione perché pare tutt’altro che duratura, dopo qualche tempo potrebbe cominciare a venire via seppur in modesta quantità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mobile portabottiglie

 

3. Costway mappamondo Bar con Ruote Mobili Stile retrò

 

Quello di Coastway è un mobile portabottiglie elegante ed originale. È sicuramente concepito per adattarsi a un arredamento classico, lo vediamo bene in casa ma altrettanto nell’ufficio di un professionista. Lo stile è quello italiano del XVI secolo. La struttura è robusta, è realizzata con legno di eucalipto mentre la sfera che riproduce la Terra è in plastica abbastanza solida. 

Il portabottiglie poggia su tre rotelle, pertanto spostarlo senza far cadere le bottiglie non è un problema. A proposito, c’è anche lo spazio per qualche bicchiere. Peccato non si sia pensato anche a un piccolo spazio per dei sigari, secondo noi ci sarebbe stato benissimo. 

All’interno del globo mappamondo non si possono mettere bottiglie particolarmente alte, pensiamo a quelle standard per lo scotch whisky giusto per fare un esempio. Ad ogni modo c’è spazio sul ripiano inferiore. Il montaggio è molto semplice.

 

Pro

Stile: Il design del portabottiglie è elegante ed originale, fa una bellissima figura in un contesto classico, perfetto sia per casa sia per l’ufficio.

Materiali: La struttura è robusta, realizzata con buon legno di eucalipto, anche il globo non delude grazie alla plastica di buona qualità.

Rotelle: Non c’è alcun problema nello spostare il portabottiglie in quanto è dotato di tre rotelle perfettamente funzionanti.

 

Contro

Globo: Purtroppo all’interno non c’è sufficiente spazio in altezza per le bottiglie standard, quelle toccherà sistemarle sul ripiano sottostante.

Acquista su Amazon.it (€109,88)

 

 

 

Portabottiglie di design

 

4. Alessi Noè GIA13 B Portabottiglie di Design in Resina Termoplastica

 

Il portabottiglie di design Noè è frutto della mente di Giulio Iacchetti, industrial designer molto rinomato e stimato come dimostrano le sue prestigiose collaborazioni con importanti marchi; pertanto stiamo parlando di un articolo esclusivo pensato per una specifica ed esigente clientela. Il portabottiglie è in resina di termoplastica, è modulare dunque può essere composto e unito con altro portabottiglia dello stesso modello in modo da soddisfare le esigenze di chi ha tante bottiglie: ciascun modulo ne può contenere sei. 

La termoplastica è molto resistente, da questo punto di vista possiamo dirci soddisfatti per i materiali. È un oggetto semplice nell’aspetto ma funzionale, richiede un piano d’appoggio come può essere un tavolo, un mobile, una mensola ecc. Offre una grande stabilità. 

Qualche problema lo si riscontra durante il montaggio, non che sia complicato, sia chiaro, ma per incastrare i pezzi bisogna forzare un bel po’ con la paura di rompere qualcosa. Il timore è comprensibile in quanto so tratta di un articolo che non costa poco, anzi, molti utenti si sono lamentati proprio per il prezzo giudicandolo eccessivo.

 

Pro

Materiali: La termoplastica si rivela una scelta dalla grande resistenza e solidità, per noi la qualità è molto buona.

Stabilità: Noè assicura una grande stabilità, una volta sistemate nei rispettivi vani le bottiglie non si muoveranno di 1 mm.

Modulare: Chi desidera può unire più portabottiglie essendo Noè modulare, in questo modo si può far fronte alle esigenze di chi preferisce avere una buona scorta di vino.

 

Contro

Montaggio: Qualche problema potreste averlo durante l montaggio, in sé non è un’operazione complicata ma per incastrare i pezzi bisogna forzare parecchio.

Costo: Noi così come molti altri utenti, riteniamo che il prezzo sia parecchio alto anche perché c’è da considerare che Noè può contenere appena sei bottiglie.

Acquista su Amazon.it (€63)

 

 

 

Botte portabottiglie

 

5. Cantinetta portabottiglie 33 posti vino a botte in legno multistrato

 

La botte portabottiglie che vi stiamo proponendo ha spazio a sufficienza per contenere trentatre bottiglie, dunque possiamo parlare di dimensioni medie. Ha un prezzo decisamente abbordabile. La forma a botte non è salvaspazio ma chi cerca qualcosa di esteticamente particolare non si porrà il problema. 

La qualità dei materiali non è eccelsa ma è altrettanto vero, come abbiamo fatto notare un attimo fa, che non si tratta di un articolo caro quindi non possiamo lamentarci più di tanto; certo, più attenzione per le rifiniture non avrebbe guastato. 

Il montaggio è semplicissimo nonostante l’assenza delle istruzioni. Non è un articolo che consigliamo a chi ama avere tante bottiglie di champagne o comunque di dimensioni magnum in quanto non entrano negli alloggi. La cantinetta è affidabile in fatto di stabilità.

 

Pro

Prezzo: Esprimiamo la nostra soddisfazione per il rapporto qualità/prezzo che caratterizza la cantinetta, anche se i materiali non sono dei migliori sono comunque adeguati al costo.

Stabile: Non temete per le sorti delle vostre preziose bottiglie, la cantinetta ha dimostrato di essere molto stabile.

Montaggio: Nonostante l’assenza delle istruzioni, superflue in fin dei conti, il montaggio non presenta la minima difficoltà.

 

Contro

Bottiglie magnum: Non c’è spazio sufficiente per contenere bottiglie grandi come quelle per lo champagne e le magnum in generale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portabottiglie di plastica

 

6. Koziol portabottiglie modulare nero

 

Koziol è un portabottiglie in plastica di tipo modulare. Il singolo elemento può contenere fino a 10 bottiglie. È una soluzione pratica e l’assemblaggio di grande semplicità. Non ha un costo eccessivo ma chiaramente dipende anche da quanti moduli si ha bisogno. 

Gli slot sono molto ampi, duque non di sono problemi neanche con quelle bottiglie che vanno oltre la misura standard. La qualità dei materiali non ci fa impazzire, le plastiche sono sottili anche se alla fine non è neanche questo il problema quanto piuttosto la poca stabilità, un problema che pare preoccupi molti clienti. 

Gli incastri non sono molto precisi, dunque potreste avere qualche imbarazzo durante la fase di assemblaggio. Anche l’estetica lascia un po’ a desiderare se vogliamo dirla tutta, certo i gusti sono gusti però da qui a dire che questo Koziol sia bello ce ne corre…

 

Pro

Slot: Spesso accade di comprare un portabottiglia e scoprire che ci entrano solo le bottiglie standard, non è questo il caso visto che lo spazio non manca.

Montaggio: Assemblare il portabottiglie è la cosa più semplice del mondo, non avrete problemi a completare l’operazione in pochi istanti.

 

Contro

Instabile: Non fidatevi troppo della sua stabilità, soprattutto se per casa girano bambini. Bisognerebbe migliorare la base di appoggio.

Materiali: La plastica è di bassa qualità, pur non trattandosi di un oggetto particolarmente caro ci saremmo attesi qualcosa di meglio, soprattutto in termini di precisione degli incastri.

Acquista su Amazon.it (€36,98)

 

 

 

Scaffale portabottiglie

 

7. Wenko 18615100 Scaffale portabottiglie Norway per 12 bottiglie

 

Il Wenko è uno portabottiglie molto economico, sicuramente adatto a chi non ha tante pretese e cerca semplicemente una rapida e comoda posizione per tenere in ordine qualche bottiglia di vino, in questo caso ce ne entrano dodici. 

La qualità del legno è piuttosto bassa, alcuni clienti hanno avuto persino la sensazione che si tratti di scarti recuperati per l’occasione. Nonostante la scarsa qualità di materiali, dobbiamo dire che la stabilità è buona. Resta comunque un articolo “approssimativo” nel senso che è mal rifinito e non sempre i fori per le viti coincidono, viti che tra l’altro in tanti non hanno trovato all’interno della confezione. 

In teoria dovrebbero esserci ma in pratica non sempre le trovate nonostante la confezione sia integra. Magari per questo prezzo sarebbe anche difficile aspettarsi di più ma a nostro avviso questo portabottiglie avrebbe potuto essere migliorato con pochi sforzi.

 

Pro

Costo: Chi cerca soprattutto un portabottiglie che costi poco resterà certamente soddisfatto dal Wenko che ha un prezzo più che accessible.

Stabilità: Per quanto ci riguarda siamo parecchio soddisfatti per la stabilità che garantisce il portabottiglie in esame.

 

Contro

Materiali: In tanti, quando hanno toccato con mano il portabottiglie, sono rimasti profondamente delusi per la qualità del legno.

Poco curato: L’articolo è scarsamente rifinito, serviva maggior cura. Non è finita perché spesso non combaciano anche i fori delle viti.

Acquista su Amazon.it (€15,99)

 

 

 

Portabottiglie di metallo

 

8. Haku Möbel, Porta Bottiglie in Alluminio 

 

Questo portabottiglie in metallo ha nella solidità della struttura il principale punto di forza. La qualità dei materiali è buona ma il design è decisamente spartano, diciamo che starebbe meglio in un garage che in cucina, ma se per voi conta l’aspetto pratico allora non vi porrete il problema. 

Lo spazio tra gli scomparti è tale da consentire di disporre sullo stesso ripiano due file di bottiglie. Assolutamente soddisfatti della solidità, caratteristica di vitale importanza per un portabottiglie, soprattutto quando usato per del vino costoso. 

Il montaggio è molto semplice e lo scaffale è disponibile in diverse misure. Il prezzo è da valutare con attenzione, è nostra impressione che avrebbe potuto tranquillamente costare un po’ di meno.

 

Pro

Solido: Tra i pregi di maggior rilievo caratterizzanti il portabottiglie c’è, a nostro avviso, un’ottima stabilità trasmessa da una struttura solida.

Spazio: Tra uno scomparto e l’altro c’è tanto spazio, è possibile disporre persino su due file le bottiglie di acqua o vino.

Montaggio: Il portabottiglie si monta facilmente, anche da soli e senza dover stare lì a seguire le istruzioni, visto che è tutto molto intuitivo.

 

Contro

Design: A noi non è piaciuto neanche un po’, visto che è molto spartano e che di certo non può fungere da complemento d’arredo.

Acquista su Amazon.it (€38,16)

 

 

 

Come scegliere un buon portabottiglie

 

Quali offerte sono disponibili sul mercato e qual è la migliore marca? È ciò che ci siamo chiesti al momento di preparare la nostra guida sui migliori portabottiglie del 2020. È servita una attenta comparazione per mettere insieme una selezione degna di nota che comprendesse il migliore portabottiglie, il lavoro è stato tanto ma alla fine il risultato ha ripagato i nostri sforzi. 

Sappiamo però che i nostri pareri non sono infallibili, ecco perché vogliamo che il lettore sia nelle condizioni di decidere in totale autonomia su quale portabottiglie comprare. Come? Condividendo con lui le nostre conoscenze e le informazioni in nostro possesso. In sostanza, più che dirvi cosa comprare il nostro intento è spiegarvi come scegliere un buon portabottiglie.

Conservare le caratteristiche del vino

È bene subito mettere in chiaro un punto che oltretutto un intenditore di vino sa meglio di noi: il vino va conservato nel modo corretto per non alterarne le caratteristiche. Il luogo ideale per evitare che questo problema di verifichi è la cantina dove sono presenti le condizioni ideali per la conservazione del vino a cominciare dalla temperatura, la luce, l’umidità ecc. 

Le cantine, però non sono così diffuse in città così come in periferia. Un buon ripiego può essere la cantinetta frigo che è progettata per riprodurre le condizioni di una cantina. Chiaramente una cantinetta del genere costa più di un portabottiglie. Ma il portabottiglie torna di grande utilità proprio a chi una cantina ce l’ha, chiaramente sarà di dimensioni maggiori rispetto a quello che si tiene in soggiorno o cucina.

 

Le dimissioni

Dopo aver valutato se non fosse il caso di prendere una cantinetta frigo invece di un portabottiglie, avete deciso che il portabottiglie la soluzione migliore per voi. Perfetto! C’è da capire quanto deve essere grande. Sicuramente sufficiente alle bottiglie che possedete ma anche di misure adeguate allo spazio di cui disponete. 

È chiaro che se bevete vino quotidianamente vi serve un portabottiglie con almeno venti slot mentre se pensate più che altro a un portabottiglie come un oggetto d’arredo con poche bottiglie da stappare in occasioni speciali, può anche bastare un modello da sei, magari di quelli che si lasciano in esposizione su una mensola.

 

Materiali

La scelta dei materiali non è secondaria, una soluzione elegante è sicuramente il legno ma anche in questo caso bisogna tener conto della qualità. Le alternative al legno possono essere l’alluminio oppure una poco elegante plastica ma è comunque una soluzione valida per chi cerca qualcosa di più economico.

Il sistema modulare

Una soluzione che unisce praticità, eleganza e versatilità sono i portabottiglie modulari con i quali, volendo, si può arredare un’intera parete. Ciascun elemento si impila alla perfezione secondo la composizione che si preferisce. Il risultato estetico è garantito e una cosa del genere, potete starne certi, farà provare invidia ai vostri ospiti. Il sistema modulare è adatto a chi dispone di una considerevole collezione di vini e ha un costo non indifferente.

 

 

 

Come costruire un portabottiglie in legno

 

Quando in casa si tengono tante bottiglie di vino è scelta saggia disporre di un portabottiglie, tuttavia anche quando le bottiglie sono meno di una decina un oggetto del genere torna comodo. In commercio se ne trovano a bizzeffe di questi articoli, alcuni economici , altri più costosi, alcuni con un bel design e altri, invece inguardabili. Ma che dite di costruire un portabottiglie con le vostre mani? Vi spieghiamo come fare.

Materiale

Come prima cosa vediamo quali materiali servono: due tavole di abete 600 x 200 x 14 mm, colla vinilica, carta abrasiva, una matita, spine di giunzione, una punta per trapano da 6 mm adatta a forare il legno, una punta forstner da 25 mm, una fresa a tazza, una sega circolare e un seghetto alternativo, una squadra angolare, un metro e dei marcatori.

 

Il procedimento

Come prima cosa prendete le due tavole e ricavate quattro pezzi da 300 mm. Due di questi pezzi servono per la realizzazione dei fianchi e i restanti due andranno sistemati orizzontalmente. Due di questi pannelli vanno tagliati ulteriormente in modo che uno abbia la larghezza di 140 mm e l’altro di 100 mm. Il pezzo da 140 mm funge da supporto inferiore mentre il più piccolo è il pezzo superiore. Con una matita tracciare una linea longitudinale così da dividere immaginariamente il pezzo in due parti uguali, quindi marcate il centro. Da entrambi i lati segnate una distanza di 80 mm e fate anche un segno al centro, ovvero a 150 mm. 

Con una fresa a tazza eseguite tre fori dove avete marcato i segni in precedenza. A questo punto, con la sega circolare, tagliate il pezzo a metà per ottenere i sostegni delle bottiglie. Ora prendete i pezzi lasciati in sospeso per la realizzazione dei fianchi e riportate, tracciando con la matita, la misura dei sostegni. 

Sulla parte più corta del pezzo riportate la misura della larghezza del pannello superiore segnando due punti, quindi collegate con una linea le estremità segnate in precedenza aiutandovi con la squadra. Ripetete l’identica operazione per l’altro fianco. Segate lungo le linee tracciate. I tagli fatti saranno grossolani quindi è bene levigarli con la carta abrasiva. 

Aiutandovi con una apposita guida che può essere comprata dal ferramenta realizzate dei fori laterali nei pannelli inferiori e superiori, quindi inserite al loro interno dei marcatori così da riportare i fori anche nei fianchi dopodiché segnate con un numero le parti che andranno ad unirsi. Nella parte superiore del portabottiglie andiamo a realizzare gli alloggiamenti per i calici. 

Tracciate una linea divisoria centrale, marcate il centro e altri due punti distanti 60 mm dai bordi. Eseguite tre fori con la punta forstner. Partendo dalle estremità di ciascun foro tracciate delle linee (2 per foro) così da ottenere lo spazio per inserire il calice. Con il seghetto alternato eseguite dei tagli lungo le linee tracciate. Levigate i tagli. Mettete un po’ di colla vinilica nei fori laterali e inserite le spine di giunzione. Unite i pezzi e bloccateli con dei morsetti, attendete che la colla asciughi. Se lo desiderate potete dare una mano di vernice. Avete così ottenuto un simpatico e pratico portabottiglie da tavolo o da tenere esposto su un mobile o mensola

 

 

 

Domande frequenti

 

Quali aspetti devo valutare per scegliere il portabottiglie?

Chiaramente ognuno ha le sue esigenze ad ogni modo ci sono aspetti importanti sempre. La stabilità è uno di questi, nello scegliere il portabottiglie bisogna essere certi che questo sia ben stabile, che non rischi di cadere e rompere tutte le bottiglie. Altro aspetto fondamentale è la solidità, se il portabottiglie cede sotto il peso di ciò che sorregge anche in questo caso si verificherà un disastro. Gli alloggi devono essere adeguati alle dimensioni delle bottiglie che si è soliti comprare.

Voglio cominciare a fare scorte di bottiglie di vino ma temo in casa mia non ci siano le caratteristiche ambientali necessarie a preservare le caratteristiche, come posso fare?

Questo è un problema comune a molti, il vino andrebbe conservato in cantina ma per ovvie ragioni non tutti ne hanno una. Una buona soluzione per evitare l’alterazione delle caratteristiche del vino è comprare una cantinetta frigo, questa è in grado di riprodurre le condizioni ambientali ideali per il vino, in termini di temperatura e protezione dai raggi solari.

Quanto costa un portabottiglie?

Ci sono diversi fattori a determinare il prezzo come la qualità dei materiali, la marca, se si tratta o meno di un oggetto di design, le dimensioni. Ad ogni modo si va dalle poche decine di euro fino a diverse centinaia e addirittura migliaia in alcuni casi.

 

Non sono portato per il fai da te, è difficile montare un portabottiglie?

Assemblare un portabottiglie, nella maggior parte dei casi, non è una cosa complicata e ci può riuscire anche chi non è bravo con i lavori manuali. La maggior parte dei modelli, infatti, dispone di incastri già preformati, il che semplifica l’operazione. Attenzione però perché i modelli più economici possono costringere a qualche passaggio in più a causa di materiali non sempre di primissima qualità. 

 

Ho comprato un nuovo portabottiglie ma non mi sembra molto stabile, cosa posso fare?

Come prima cosa cercate di distribuire il peso uniformemente, se c’è modo di fissarlo alla parete con dei ganci, è preferibile. Un pavimento non perfettamente dritto potrebbe causare l’instabilità, provate a mettere una zeppa di legno. Se in casa ci sono bambini e il portabottiglie è instabile, meglio rinunciarci. 

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments