Old Fashioned: ecco la ricetta per prepararlo a casa

Ultimo aggiornamento: 18.04.21

Old Fashioned

Tempo di preparazione5 mins
 
Dosi per: 1 persona
 
Ingredienti:
  • 4,5 cl di Bourbon o Rye Whiskey
  • 1 zolletta di zucchero
  • 4 gocce di Angostura
  • 2 cl di seltz
 
Per guarnire:
  • 1 ciliegina candita
  • 1 scorza di limone
 
Da servire con:
  • Carne rossa
  • Pesce alla griglia
  • Salmone affumicato
  • Piatti a base di maiale
 
 

Bourbon, zucchero e un pizzico di Angostura: questi gli ingredienti chiave per preparare l’iconico Old Fashioned, il cocktail giusto per tutti gli amanti dei sapori intensi e decisi. Vediamo come realizzarlo a casa in modo semplice e a regola d’arte.

 

Tra le tante ricette di cocktail semplici da realizzare e con ingredienti facilmente reperibili, quella dell’Old Fashioned è sicuramente la più apprezzata dagli estimatori di whisky americano avvezzi a gusti complessi e decisi. Non a caso il nome originale dell’iconico drink statunitense è Old Fashioned Whiskey Cocktail e si prepara con bourbon, angostura e una zolletta di zucchero, a cui si aggiunge un goccio di seltz per stemperare il tenore alcolico del distillato e creare così un perfetto equilibrio tra componenti dolci e amare.

In genere, viene servito in tumbler basso, chiamato appunto old fashioned, che andrebbe tenuto in freezer per almeno 30 minuti prima dell’uso in modo che il drink rimanga freddo e sprigioni tutto il suo profumo.

Nonostante la ricetta tradizionale preveda l’impiego di un whisky, nel corso della storia sono state introdotte numerose varianti che lo sostituiscono con il brandy – nel qual caso il drink si chiamerà Brandy Old Fashioned – oppure con il Chivas, una particolare miscela di scotch e distillato di cereali invecchiata per più di 10 anni.

Le origini

Inserito nei ricettari IBA nel 1961, sembra che il nome del cocktail derivi dal tipo di bicchiere nel quale viene servito, anche se in realtà la sua storia è di gran lunga più antica e articolata. In effetti, sulle origini dell’Old Fashioned, servito tanto come aperitivo quanto dopo i pasti, le fonti storiche non trovano un accordo, con americani e inglesi che ne rivendicano la paternità. Pare, infatti, che il nome nasca dal termine inglese Old Pal che significa “vecchio amico”, ma resta comunque più accreditata l’ipotesi che ne fa risalire l’origine al 1880 nel Pendennis Club, circolo per soli uomini a Louisville nel Kentucky.

Con tutta probabilità la ricetta originale fu ideata dal barman del locale, sebbene la successiva diffusione del drink sia comunque merito del colonnello James Pepper, che lo promosse nel bar dell’hotel Waldorf-Astoria di New York, dove divenne famoso.

 

Come si prepara un perfetto Old Fashioned

Dopo questo breve excursus storico per inquadrare, seppur in modo sommario, le origini e l’evoluzione di uno dei cocktail più famosi e richiesti al mondo, è arrivato il momento di scoprire come si preparare un Old Fashioned a regola d’arte con ingredienti, dosi e procedimento passo passo.

Dunque, per prima cosa mettete la zolletta di zucchero in un bicchiere old fashioned, lasciato precedentemente a raffreddare nel freezer, e bagnatela con quattro gocce di Angostura, poi versate uno spruzzo di seltz e mescolate il tutto con un cucchiaino per far sciogliere lo zucchero.

Ora aggiungete 4-5 cubetti di ghiaccio e versate il whisky, mescolando ancora per qualche secondo in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti. Completate con la ciliegina candita e guarnite con la fettina di limone prima di servire.

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments