Distilleria Petrone – Recensione

Ultimo aggiornamento: 06.08.20

13

 

Principale vantaggio

Ci troviamo di fronte a un prodotto al 100% naturale, privo dunque di conservanti o additivi, per chi vuole assaggiare un limoncello che abbia un sapore intenso privo di aromi artificiali ma frutto semplicemente della qualità delle materie prime.

 

Principale svantaggio

Il costo è un po’ più elevato rispetto alla media, pertanto se avete un budget limitato potrebbe non essere la scelta più interessante. Prima di passare ad altre offerte più economiche, però, potreste prendere in considerazione i numerosi vantaggi del prodotto Petrone, illustrati nella nostra recensione.

 

Verdetto 9.7/10

Potrete consumare il limoncello Petrone sia da solo sia in cocktail originali grazie al suo sapore intenso e piacevole. Se volete uno dei limoncelli più apprezzati dai consumatori, potreste aver trovato il prodotto che fa esattamente al caso vostro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Eccellenza campana

L’Antica Distilleria Petrone nasce nel 1858 a Mondragone, grazie alla visione del fondatore Domenico Petrone. Dopo cinque generazioni, ancora oggi l’azienda produce liquori dalla qualità elevata tra cui spicca proprio il limoncello, realizzato con limoni della Zona Cementara, sulla Riviera Domitia. I più attenti avranno notato che non parliamo dunque di limoni di Sorrento o di Amalfi, solitamente i più apprezzati per la realizzazione di limoncello. 

Ciò non deve però far pensare che si tratti di un liquore inferiore, poiché la scelta del luogo non è stata casuale. La zona presenta infatti un terreno di natura vulcanica, che conferisce agli agrumi un sapore intenso con aromi mediterranei. La produzione prettamente artigianale fà sì che tutte le caratteristiche tipiche dei limoni vengano preservate e ciò influisce, come si può facilmente immaginare, sul costo finale del prodotto che si presenta come uno tra i più alti sul mercato. 

Un dettaglio che potrebbe far desistere alcuni acquirenti ma ai quali consigliamo comunque di dare una chance al liquore in questione poiché si rivela un buon limoncello (ecco i migliori modelli) per intenditori e naturale al 100%, privo quindi di aromi artificiali, additivi, conservanti e acido ascorbico. Tale caratteristica può essere notata, talvolta, con l’affioramento degli oli essenziali, provenienti dalle bucce di limone.

Da solo o in compagnia

Il modo migliore per bere il limoncello della Distilleria Petrone è da solo, preferibilmente ghiacciato, proprio come suggerisce la ricetta tradizionale tramandata di generazione in generazione. Tuttavia, come spesso accade per questo liquore, la sua freschezza e la sua intensa profumazione si sposano estremamente bene con altre bevande, dando la possibilità di creare dei cocktail unici. 

Tra i consigli dell’azienda abbiamo un mix estivo che prevede, oltre al limoncello, l’aggiunta di succo di limone, per sprigionare le note dell’agrume in modo più incisivo, compensando poi con ginger beer e liquore alla liquirizia.

La bottiglia si presenta con forme squadrate e quindi leggermente insolita poiché generalmente hanno un lungo collo e forma cilindrica. Sulla parte frontale campeggia un etichetta in stile vintage, apprezzata dai collezionisti che espongono i liquori in una vetrinetta che funge da bar casalingo.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments