I 10 migliori whisky single malt del mondo

Ultimo aggiornamento: 08.08.22

 

Scopriamo insieme alcune delle terminologie che confondono gli utenti che vogliono avvicinarsi alla bevanda, indicando alcuni dei migliori single malt whisky di tutto il mondo.

 

Quando parliamo di whisky (erroneamente scritto anche wisky) è necessario fare delle dovute differenze tra tutte le tipologie presenti sul mercato. Per i non avvezzi, c’è differenza tra whisky e whiskey, i primi sono infatti quelli scozzesi, mentre i secondi sono statunitensi. Con questo dettaglio ben chiaro, partiamo quindi subito con le varie categorie per sciogliere qualsiasi ulteriore dubbio possiate avere in merito.

 

Cos’è il whisky single malt?

Il single malt whisky è il preferito dagli scozzesi, viene realizzato al 100% con orzo maltato, anche la minima aggiunta di un altro cereale, impedirà alla bevanda di utilizzare il termine single malt. L’invecchiamento deve essere minimo di tre anni e la distillazione deve avvenire in alambicchi di rame discontinui. In Scozia ci sono più di 120 distillerie che producono questa tipologia di whisky.

Single grain whisky

Per ottenere questa dicitura, il whisky deve essere prodotto da una sola distilleria, non importa se da frumento o altri cereali come l’orzo ma, similmente al single malt, deve invecchiare almeno tre anni. Il grain whisky utilizza una percentuale non superiore al 30% di orzo maltato.

 

Blended scotch whisky

La varietà più comune sul mercato, i blended whisky, che generalmente si ottengono da mix di single malt e grain. Di solito si tratta di quelli più facilmente bevibili dai non appassionati poiché i creatori della bevanda ricercano sapori e aromi specifici, proprio per essere appetibili al grande pubblico.

 

I migliori single malt

I single malt sono dedicati agli appassionati, ecco dunque quelli più interessanti che potete attualmente acquistare per darvi alla degustazione.

Aberlour 16 anni

Prodotto dalla distilleria Aberlour nella valle di Speyside, si piazza tra la variante invecchiata 12 e quella 18 anni. Affina per 16 anni in botti bourbon e sherry, restituendogli una struttura ricca e aromatica, con note legnose di quercia, vaniglia e spezie. È uno dei prodotti migliori per rapporto qualità/prezzo.

 

Bruichladdich The Classic Laddie

Costruito nella famosa Islay, The Classic Laddie della rinomata distilleria Bruichladdich è un whisky atipico per il brand poiché non ha note torbate ma si distingue per aromi fruttati, agrumati, zuccherini e un lieve sentore di erba, vaniglia e miele. Se volete uno scotch whisky in grado di stupirvi, avete trovato la bottiglia che fa per voi. Attenzione solo al prezzo, che potrebbe essere più alto di quanto vi aspettiate.

 

The Glenlivet 12 anni

Altro whisky realizzato presso la regione di Speyside, popolare soprattutto per il suo prezzo medio-basso. Al palato non è eccessivamente torbato e affina in botti di quercia americane ed europee per acquisire note di mela, vaniglia e agrumi. Una scelta interessante se avete un budget contenuto.

Aberfeldy 12 anni

La distilleria, fondata nel 1896, produce whisky di gran qualità in varie fasce di prezzo. Quelli invecchiati tra 16 e 21 anni potrebbero rivelarsi un po’ troppo impegnativi mentre il 12 anni, qui preso in esame nella nostra classifica ha un eccellente rapporto qualità prezzo. Al palato si rivela leggermente speziato, con le classiche note di vaniglia e un ricco retrogusto di miele.

 

Auchentoshan American Oak

Chi ha detto che i single malt scotch whisky possono essere bevuti solo ed esclusivamente da soli? La bottiglia American Oak di Auchentoshan è perfetta per la mixologia e se volete proprio godervi un bel Manhattan o un Old Fashioned, difficilmente troverete un single malt migliore da utilizzare.

La distilleria si trova nella regione Lowlands, poco fuori Glasgow, e garantisce un rapporto qualità/prezzo eccellente. Al palato le note principali sono noci, pepe e vaniglia, una varietà interessante derivante dall’affinatura in botti ex-bourbon.

 

Jura 10 anni

L’isola per eccellenza per il whisky scozzese è indubbiamente Islay, tuttavia non bisogna sottovalutare anche i distillati provenienti dalla vicina isola Jura, con una lunga storia nella produzione di scotch whisky. La particolarità è data dall’uso di botti ex-bourbon ma con affinamento ulteriore in ex Oloroso Sherry, fattore che fornisce alla bevanda una finitura speziata e affumicata, con leggeri sentori di arancia e ciliegia.

GlenDronach 12 anni

Proveniente dalle Highlands, il whisky GlenDronach invecchiato 12 anni concentra il suo affinamento in botti sherry, con un sapore esplosivo e aromatico, grazie ai sentori Oloroso e Pedro Ximenez. Frutta, cioccolato, burro e buccia d’arancia si mescolano per creare uno dei migliori 12 anni sul mercato, ancora poco conosciuto ma in grado di agganciare anche i più scettici. GlenDronach, inoltre, è una delle più antiche distillerie scozzesi, con oltre 200 anni di storia nella produzione di whisky single malt. Insomma, una vera e propria garanzia.

 

Highland Park 18 anni

Spostandoci un po’ su qualcosa di più intenso, abbiamo il 18 anni di Highland Park, realizzato sulle isole Orcadi nella parte più settentrionale della Scozia. Se non volete whisky invecchiato 12 anni ma non volete nemmeno passare alle bottiglie premium decisamente costose e impegnative dei whisky invecchiati 21 anni, la soluzione migliore è proprio questa bottiglia. Il bilanciamento dei sapori è superbo, con note morbide tra il miele e l’affumicato, con sentori di caffè espresso e prugna.

Notevole anche il prezzo, non eccessivamente superiore a quello dei whisky invecchiati 12 anni.

 

The Macallan Sherry Oak 25 anni

Decisamente costoso e fuori budget per la maggior parte dei consumatori, tuttavia un solo assaggio di questo Sherry Oak invecchiato 25 anni vi farà completamente dimenticare qualsiasi tipo di whisky assaggiato in precedenza. Note di cioccolato, spezie e ciliegie si possono avvertire sia al naso sia al palato, una bottiglia per veri intenditori.

Ardbeg Uigeadail

Non potevamo non citare anche un whisky torbato, in questo caso uno dei migliori di Islay. Ardbeg è una distilleria ben nota agli appassionati di whisky e Uigeadail, che prende il nome da un lago locale, possiede sia note saline, tipiche dei prodotti di Islay, sia uno dei finali più intensi e soddisfacenti. Le note di affumicato, caffè, zucchero e sale si amalgamano garantendo un’esperienza unica.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI