Gli 8 migliori bicchieri da vino del 2020

Ultimo aggiornamento: 05.12.20

0

 

Bicchiere da vino – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Un amante del vino dovrebbe prendere in considerazione l’acquisto di calici adatti al suo consumo. Nella nostra selezione troverete prodotti curati e resistenti come Villeroy & Boch Ovid set 4 pezzi, eleganti e adatti a qualsiasi contesto, perfino per la ristorazione, oppure Rod Wine set da 3 pezzi, un’idea regalo per gli esperti che conoscono l’importanza dell’ossigenazione per il vino rosso.

 

 

 

 

Gli 8 migliori bicchieri da vino – Classifica 2020

 

Se non sapete quale bicchiere da vino comprare ma avete bisogno di un set per accogliere i vostri ospiti con un gustoso calice di rosso, vi invitiamo a leggere attentamente le nostre recensioni che potete trovare più in basso. Abbiamo stilato una classifica dei migliori bicchieri vino del 2020, con attenzione a materiali e prezzo, per aiutarvi a scegliere il set più adatto alle vostre esigenze.

 

 

1. Villeroy & Boch Ovid bicchiere da vino rosso set 4 pezzi

 

Iniziando subito la nostra classifica, tra i prodotti venduti online abbiamo un set composto da quattro calici per vino rosso proposti da Villeroy & Boch, azienda tedesca fondata nel 1836 come risultato della fusione tra due aziende separate, rispettivamente da Francois Boch e Nicholas Villeroy. 

La qualità dei bicchieri è garantita quindi da un’esperienza secolare nel campo, tanto da rivelarsi una scelta consigliata anche per la ristorazione grazie al cristallo di qualità che ne esalta la lucentezza pur restando lavabili in lavastoviglie.

Per chi volesse dotarsi di un set completo, cliccando sul link sottostante potrete avere accesso anche alle altre proposte della compagnia con bicchieri da champagne, da vino bianco o anche per l’acqua. Bisogna comunque tener conto anche del prezzo, che non è il più basso della nostra classifica e pertanto alcuni consumatori alla ricerca di prezzi bassi potrebbero preferire offerte meno impegnative. Ottima come idea regalo per appassionati della bevanda.

 

Pro

Lunga esperienza: La compagnia, nata dalla fusione di due aziende di fine ‘700, lavora nel campo da secoli, garantendo quindi efficienza e professionalità.

Design: Classico ed elegante, per accogliere i propri ospiti con un ottimo bicchiere di vino rosso. La trasparenza permette di ammirare colori e densità della bevanda.

Cristallo: Miglior materiale per la degustazione di vino, nonostante la sua fragilità può essere lavato in lavastoviglie ma preferibilmente utilizzando acqua fredda.

 

Contro

Packaging: Gli utenti che li hanno acquistati per fare un regalo sono rimasti delusi dalla confezione anonima in cui arrivano i bicchieri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Rod Wine bicchieri vino rosso infrangibili set da 3 pezzi

 

Per bere un bicchiere di vino rosso c’è bisogno di un calice adeguato, poiché deve essere ossigenato e sprigionare così tutte le proprie caratteristiche organolettiche. Ben consci di ciò, quelli di Rod Wine hanno deciso di proporre un’ampia coppa dall’elevata capacità di 650 ml, garantendo quindi la migliore ossigenazione possibile in calici di cristallo di Bohemia, realizzati con tecniche ecosostenibili per la riduzione di consumo d’acqua.

Il punto di forza di questo set da tre calici è proprio la loro resistenza poiché rinforzati al titanio anziché al piombo, fattore che ne aumenta la durata e la possibilità di lavaggio in lavastoviglie senza rischiare danni o rotture.

Nella confezione è inoltre incluso un eBook chiamato Wine Wisdom, si tratta di un manuale da 195 pagine che contiene una gran quantità di informazioni sui vari tipo di vino, con guide, usi e costumi, ricette e abbinamenti migliori. Anche in questo caso parliamo di un prezzo più elevato della media, non adatto dunque a tutti i consumatori pur rivelandosi una buona idea regalo grazie all’elegante confezione.

 

Pro

Resistenza: I bicchieri sono realizzati con cristallo di Bohemia ma rinforzato al titanio, per garantire una maggiore resistenza ai lavaggi in lavastoviglie.

Elegante: La confezione è realizzata con cura, completamente nera con il logo del brand, perfetta dunque per fare un regalo di compleanno a cultori del vino.

eBook: Con il set di calici avrete in regalo anche un libro digitale, Wine Wisdom, in cui troverete informazioni sui vini e sugli abbinamenti migliori.

 

Contro

Costo: Dal momento che parliamo di soli tre bicchieri, il prezzo potrebbe essere un po’ elevato e non totalmente giustificato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Rocco Bormioli bicchieri DiVino confezione da 6 pezzi

 

Il set proposto da Rocco Bormioli, costituito da sei calici per vino rosso, è il più economico della nostra lista, rivelandosi una scelta perfetta per gli utenti che devono dotarsi di bicchieri adeguati per una serata in compagnia di amici o parenti, all’insegna del buon cibo che necessita dunque di accompagnamento degno.

Rispetto ai calici per vino bianco hanno una capienza di 53 cl, questo per permettere l’ossigenazione della bevanda. Qualora abbiate bisogno di una confezione con più pezzi, cliccando sul link sottostante potrete scegliere anche il set da 12 pezzi, sia per i calici di bianco sia per quelli di rosso, a un prezzo estremamente conveniente.

Bormioli è una garanzia nel campo è gli utenti sono tutti molto soddisfatti della qualità globale dei materiali e soprattutto la possibilità di lavarli in lavastoviglie, riducendo così drasticamente il tempo da dedicare alla pulizia dei calici. L’unica pecca è nello spessore del vetro, superiore alla media.

 

Pro

Prezzo: Il costo per sei o 12 calici è contenuto, potrete quindi dotarvi di un set per soddisfare tutti i vostri ospiti anche durante cene o feste casalinghe con un gran numero di invitati.

Resistenti: Possono essere inseriti in lavastoviglie per rimuovere macchie o aloni, senza doversi preoccupare di possibili rotture accidentali.

Rosso e bianco: Sul sito del venditore potrete scegliere non solo calici da rosso ma anche quelli per vino bianco, con una capienza leggermente inferiore, ovvero 44 cl.

 

Contro

Vetro: La resistenza ha un prezzo, e questo è lo spessore del vetro. Non si tratta quindi di calici molto sottili e maneggevoli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. RCR Cristalleria Italiana Aria Set da 6 calici in vetro

 

Tra i più venduti sul mercato, grazie anche a un prezzo particolarmente concorrenziale, troviamo il set Aria di RCR Cristalleria Italiana, costituito da sei pezzi. I calici possono essere utilizzati sia per vino rosso sia per quello bianco e garantiscono una capacità massima di 550 ml, che rientra quindi nello standard.

Il vantaggio di optare per questi prodotti Made in Italy sta non solo nella qualità globale dei bicchieri ma anche nel sapere che si finanziano aziende attente all’ambiente. I calici sono infatti realizzati con cristallo ecologico chiamato Luxion, che mantiene la trasparenza e la brillantezza con la possibilità però di lavarli in lavastoviglie senza troppe preoccupazioni. 

I più scettici possono inoltre dormire sonni tranquilli poiché il materiale non altera in alcun modo gusti e sapori, mantenendo intatte le proprietà organolettiche dei vini. L’unica pecca riscontrata, secondo i pareri espressi dagli utenti, è relativa all’imballaggio di spedizione, poco curato e che rende più semplice la rottura durante il trasporto.

 

Pro

Eco sostenibilità: I calici sono realizzati in cristallo ecologico Luxion, riciclabile al 100% e con un impatto ambientale più basso senza però risvolti negativi sulla trasparenza e brillantezza degli stessi.

Lavastoviglie: Lavare a mano un calice alla volta con estrema attenzione è ormai una preoccupazione del passato e questi prodotti possono essere inseriti nell’elettrodomestico senza alcun timore.

Prezzi bassi: Il costo per sei calici è contenuto e pertanto il set è in grado di competere con altre offerte sul mercato come opzione più economica.

 

Contro

Imballaggio: L’unico difetto riscontrato non ha a che vedere con la qualità dei bicchieri stessi ma con la cura nella spedizione, un po’ carente. Il rischio è quello di vedersi arrivare a casa calici rotti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Stolzle Lausitz Power Calice da vino rosso 517 ml 6 pezzi

 

Il design squadrato dei calici da vino tedeschi di Stolzle Lausitz è molto moderno e si differenzia dalla maggior parte dei bicchieri che potete trovare in commercio, tipicamente arrotondati come da tradizione. La capienza è di 517 ml, più che adeguata dunque per l’ossigenazione prolungata dei rossi invecchiati anche grazie alla forma ristretta verso l’alto che forma un camino che spinge le note profumate verso l’alto, consentendo al degustatore di individuarle immediatamente.

Sebbene non siano particolarmente sottili, alcuni utenti riportano comunque la possibilità di vedersi recapitare la confezione da sei pezzi con qualche calice rotto, si tratta infatti di un’evenienza comune con questa tipologia di prodotti, soprattutto se durante la spedizione non viene realizzato un imballo a regola d’arte.

Se li acquistate per fare un regalo, quindi, assicuratevi prima che all’interno della confezione siano tutti integri, eviterete così una magra figura con amici o parenti. Buona inoltre la lavabilità in lavastoviglie, dove secondo i test effettuati si comportano in modo eccellente.

 

Pro

Prezzo: Il costo, sebbene non sia il più contenuto sul mercato, riesce a convincere comunque data la particolarità dei bicchieri stessi, diversi dal solito.

Design: Con una forma tendente alle linee squadrate, i bicchieri Stolzle Lausitz rispecchiano in pieno lo stile tedesco, rivelandosi eleganti e moderni.

Lavastoviglie: Possono essere lavati senza problemi grazie a questo elettrodomestico, eliminando la tediosa necessità del lavaggio a mano.

 

Contro

Imballo: Gli utenti hanno lamentato una protezione esigua, con esiti negativi alla ricezione del set poiché erano presenti steli rotti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. The Kitchen Gift Company calice da vino “Good Day”

 

Quando si rientra da lavoro molti apprezzano un bel calice di vino, magari in compagnia dei propri amici. La proposta The Kitchen Gift si rifà proprio a questa idea con il bicchiere che riporta tre scritte, corrispondente al livello di vino necessario per concludere la giornata. 

Quello più basso indica “Good Day”, per festeggiare una buona giornata; quello intermedio “Bad Day”, fino a raggiungere il livello massimo “Don’t Ask”, per chi vuole affogare, ironicamente, le vicissitudini in un bicchiere di vino intero.

Per scoprire dove acquistare questa simpatica idea regalo con cui stupire i vostri amici o familiari, non dovrete far altro che cliccare sul link sottostante. Verrete così riportati al sito del venditore dove potrete visualizzare il prezzo e completare la transazione in tutta sicurezza. Sarà inoltre possibile scegliere tra due varianti dell’oggetto: calice da vino oppure tumbler, quest’ultimo adatto per gli amanti dei cocktail o distillati on the rocks.

 

Pro

Idea regalo: Si tratta di un bicchiere divertente da regalare a un appassionato di vino che quotidianamente affronta un lavoro stressante. Venduto in un’elegante confezione regalo.

Opzioni: Oltre al calice è disponibile anche la variante Tumbler, per chi preferisce i bicchieri da whisky e cocktail.

Vetro: Resistente e lavabile in lavastoviglie, per evitare però che le scritte scompaiano prematuramente è preferibile la pulizia a mano, evitando di insistere troppo sulle zone delicate.

 

Contro

Stampa: La qualità delle scritte non è elevata e se utilizzato in modo intensivo, dopo una serie di lavaggi alcune lettere inizieranno inevitabilmente a svanire.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. YourSurprise bicchiere da vino personalizzato con nome inciso

 

I bicchieri da vino sono generalmente molto eleganti e privi di qualsiasi tipo di brand chiaramente visibile, d’altronde difficilmente troverete calici che presentino questa caratteristica in un ristorante rinomato. Tuttavia, qualora vogliate fare un regalo simpatico a un amico, magari per un compleanno o altra occasione speciale, un calice personalizzato con testo a scelta potrebbe rivelarsi un’idea leggermente diversa dal comune.

Quello proposto da YourSurprise ha una capacità di 400 ml e può essere facilmente lavato in lavastoviglie. All’acquisto del prodotto avrete libertà di scelta sul design, testo, nome o anche una data da incidere tramite tecnica laser sul calice. 

Uno dei difetti riscontrati dai consumatori è nel packaging del prodotto che non arriva imballato in una scatola regalo, pertanto sarà necessario provvedere autonomamente a confezionarlo qualora decidiate di porgerlo in dono a un amico o un familiare. Il costo, se consideriamo il processo di stampa laser sul cristallo, rientra nella media.

 

Pro

Opzioni: All’acquisto potrete scegliere di stampare sul calice diversi elementi tra cui testi, nomi, date e così via.

Lavaggio: Il bicchiere, nonostante subisca una procedura di stampa laser, non viene intaccato e può quindi essere lavato senza preoccupazioni in lavastoviglie.

Idea regalo: Una simpatica alternativa, da regalare magari a un amico insieme a una bottiglia di vino pregiato per festeggiare al meglio un compleanno o altre occasioni importanti.

 

Contro

Stampe piccole: Secondo quanto riferito dagli utenti, sembra che le scritte scelte per la stampa siano generalmente un po’ troppo piccole.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. RCR Cristalleria Set da 18 pezzi Made in Italy

 

Per quanto riguarda l’offerta RCR Cristalleria, nella confezione è possibile trovare un totale di 18 pezzi, suddivisi in bicchieri da vino e da acqua. Troviamo dunque: sei flute, tipicamente utilizzati per lo spumante, sei calici che possono essere sfruttati sia per vino bianco sia per vino rosso e infine sei bicchieri classici, o tumbler, per l’acqua. 

Se effettuiamo una rapida comparazione con le altre offerte possiamo subito notare come il rapporto quantità/prezzo sia estremamente bilanciato, rivelandosi un’opzione interessante per tutti i consumatori che hanno bisogno di un nuovo set completo da utilizzare non solo durante le proprie cene di gala ma anche quotidianamente.

Il materiale con cui sono realizzati è il Luxion che unisce titanio, quarzo e alluminio lavorati a specifiche temperature e con processi termici all’avanguardia per ottenere leggerezza e resistenza. Tutti i bicchieri inclusi sono lavabili anche in lavastoviglie con lavaggi delicati, al termine dei quali manterranno la loro lucentezza senza interventi aggiuntivi.

 

Pro

Design: Le tre tipologie di bicchieri hanno un design convincente, che si discosta leggermente da quello classico per le rispettive categorie, offrendo quindi un tocco di originalità al set.

Set completo: Se avete bisogno di nuovi bicchieri, potrete sostituire tutti quelli vecchi grazie a ben 18 pezzi che saranno sufficienti per qualsiasi esigenza.

Materiali: Realizzati con cura e attenzione, mantengono nel tempo la loro trasparenza e resistono anche ai lavaggi in lavastoviglie.

 

Contro

Prezzo: Il costo è un po’ più elevato della media, tuttavia bisogna ricordare che nella confezione sono presenti ben 18 bicchieri, realizzati con materiale ecologico e all’avanguardia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere un buon bicchiere da vino

 

Se volete scoprire come scegliere un buon bicchiere da vino, innanzitutto è bene dimenticare completamente materiali come la plastica. Sarà sicuramente capitato anche a voi di ritrovarvi a qualche party casalingo e vedere vino servito in bicchieri di plastica, un abominio contro la bevanda stessa, soprattutto se parliamo di vino rosso che ha necessità di decantare e ossigenarsi per far fuoriuscire tutte le note aromatiche. Se volete evitare figuracce con esperti o degustatori appassionati, vi consigliamo di acquistare bicchieri dedicati alle varie tipologie di vino.

Il miglior bicchiere da vino in assoluto non esiste, non potrete quindi acquistarne uno che vada bene per tutti ma è necessario dotarsi di calici adeguati per ogni bevanda. Per esempio, esistono i calici da vino rosso, che possono essere balloon o gran balloon, quelli da vino bianco che si dividono in flute, tulipano e renano oppure quelli per vini dolci, generalmente molto più piccoli come la coppa o il sauterne.

È comprensibile comunque chi non vuole riempire la cucina di calici di vino poiché non ne fa un consumo quotidiano, per questo motivo abbiamo creato la seguente guida, che vi aiuterà a scegliere i calici più adatti alle vostre esigenze senza doverne acquistare di ogni tipo.

Esigenze

Innanzitutto, quindi, valutate le vostre necessità. Se per esempio consumate molto vino bianco o generalmente i vostri ospiti lo preferiscono, la scelta migliore è un tulipano o, se siete tipi da aperitivo, anche un flute potrebbe fare al caso vostro poiché usato per vini frizzanti, prosecco, spumanti e così via.

Se amate i vini dolci, da consumare con biscotti come cantucci o altre preparazioni dolciarie, allora la scelta adatta è il tulipano piccolo, che può contenere la giusta quantità di passiti.Per il vino rosso la questione è un po’ più complicata poiché si deve valutare la complessità della  bottiglia, generalmente si opta per un generico balloon.

La forma è sì importante ma non deve condizionarvi in modo eccessivo poiché sul mercato è possibile trovare anche una gran quantità di calici che non rispecchiano pedissequamente queste caratteristiche e hanno quindi degli sprazzi creativi apprezzabili da chi ha gusto per lo stile moderno e minimal.

 

Materiali

Alcuni potrebbero essere sorpresi nello scoprire che i bicchieri non sono semplicemente in vetro, ma esistono varie tipologie di materiali utilizzati per la loro realizzazione. Quello più comune è il cristallo, proveniente da diverse aree geografiche come la Bohemia, tuttavia se da un lato offre una brillantezza e una trasparenza di livello elevato, dall’altro rientra anche nella categoria dei materiali più fragili. 

In vendita è possibile trovare anche composizioni alternative, come per esempio il Luxion, per chi non ne avesse mai sentito parlare è un cristallo ecologico Made in Italy, 100% riciclabile, resistente alle rotture e lavabile anche in lavastoviglie. Non ha nulla da invidiare per lucentezza e trasparenza ai cristalli pregiati e acquistando prodotti in questo materiale sarete anche sicuri di non avere un impatto negativo sull’ambiente.

 

Lavastoviglie

Infine, dovrete considerare anche questo elemento poiché lavare a mano decine di calici dopo una festa potrebbe essere una vera e propria seccatura dal momento che bisogna seguire una procedura specifica per evitare che vadano in frantumi. È molto più semplice inserirli tutti in lavastoviglie e recuperarli dopo un lavaggio automatico, tuttavia, ricordate che anche per i prodotti più resistenti è sempre consigliato optare per un lavaggio con acqua fredda.

Idee regalo

Qualora i calici dovessero essere un regalo per amici o parenti, la cosa più importante da verificare è la presenza di una confezione adeguata. Spesso infatti anche i brand più popolari si limitano a inviare i calici all’interno di anonime confezioni di cartone, assolutamente poco indicate per un regalo.

 

 

 

Come usare un bicchiere da vino

 

Utilizzare un calice non è un’operazione complicata, infatti tutto ciò che bisogna fare è versare il liquido all’interno per poterlo poi bere durante un aperitivo o mentre si consuma un pasto. Ciò a cui bisogna prestare attenzione, però, se si vuole rispettare l’etichetta, è la tipologia di calice per il tipo di bevanda. Per esempio sconsigliamo vivamente l’uso di qualsiasi calice per l’acqua, mentre quelli per vino rosso devono avere una capienza maggiore e una conformazione tale da permettere l’ossigenazione e far fuoriuscire tutti gli aromi.

I calici per vino bianco, invece, sono meno capienti poiché non è una bevanda che richiede un tempo di posa nel bicchiere, solitamente va servito freddo e consumato seduta stante, infine quelli da champagne o in generale vini frizzanti, sono anche chiamati flute e contengono una quantità inferiore di liquido. 

Scegliere il bicchiere adatto per la giusta occasione è una questione di rispetto per il vino che consumate e ne esalta anche il consumo. Se non sapete invece come pulire i vostri calici, date un’occhiata al paragrafo successivo dove vi spieghiamo in dettaglio come fare.

 

Come lavare i bicchieri da vino

Il modo migliore per pulire un calice è quello del lento e noioso lavaggio a mano. Il cristallo utilizzato per la realizzazione di questi bicchieri è infatti molto fragile e per evitare shock termici che portano alla rottura è necessario lavarli singolarmente facendo attenzione alla temperatura dell’acqua che dev’essere tiepida e mai troppo calda o troppo fredda. La parte più soggetta a rotture è quella dello stelo che sorregge la coppa, poiché più sottile, quindi è sempre bene trattarla con cura e prendersi tutto il tempo necessario per rimuovere le macchie senza approcci sbrigativi.

Se volete seguire una procedura consolidata, potete innanzitutto effettuare un prelavaggio, mettendo in ammollo i calici in posizione verticale, coprendoli interamente d’acqua a cui avete precedentemente aggiunto un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Dopo circa 30 minuti potrete lavarli con acqua, strofinando dove necessario con una spugna morbida preferibilmente senza l’utilizzo di alcun detersivo o al limite con una quantità minima.

Al termine della procedura eseguite un ulteriore risciacquo per togliere qualsiasi residuo e appoggiateli su un panno morbido affinché tutta l’acqua in eccesso si asciughi. Sottolineiamo comunque che, per gli utenti che non hanno tempo o pazienza di eseguire questa procedura, è possibile anche acquistare bicchieri da vino realizzati in modo tale da resistere ai meno impegnativi lavaggi in lavastoviglie.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanti bicchieri escono da una bottiglia di vino?

Preoccupazione lecita per chi deve organizzare un evento e stimare quindi il quantitativo di bottiglie di vino in base agli ospiti. Generalmente se parliamo di una bottiglia di vino da 750 ml, il numero di bicchieri corrisponde a circa sei, tuttavia bisogna prendere in considerazione diverse variabili, come per esempio la capienza del calice stesso. 

Quando si parla di vino rosso, il numero dovrebbe essere rivisto al ribasso, anche se sconsigliamo di riempire troppo i calici poiché questa tipologia di bevanda deve essere ossigenata, procedura più complessa se il bicchiere è colmo di vino.

Come si stappa una bottiglia di vino?

Generalmente, se non parliamo di bottiglie di spumante che possono essere sciabolate o aperte in modi creativi e dal forte impatto scenico, quelle di vino si aprono in modo molto classico, con un classico cavatappi dalla punta attorcigliata. Ciò a cui bisogna prestare attenzione, più che al metodo, è la temperatura di servizio, di estrema importanza per far sì che il vino sia godibile. 

Quando parliamo di vino bianco per esempio la temperatura ideale è inferiore ai 10° C mentre il rosso va servito preferibilmente a temperatura ambiente. Se il primo può essere bevuto subito dopo l’apertura, quello rosso invece necessita di un periodo di ossigenazione che può variare in base alla tipologia. Tale procedura può essere effettuata sia un decanter sia nei singoli bicchieri, a seconda della preferenze dei consumatori.

 

Per quanto tempo si può conservare la bottiglia di vino aperta?

Le bottiglie di vino, quando chiuse, possono essere conservate per lunghi periodi in apposite cantine, alcuni vini infatti migliorano quanto più tempo passano in bottiglia. Una volta aperte, però, tale periodo si riduce drasticamente e se lo si vuole conservare per qualche giorno bisogna prendere delle precauzioni, come per esempio conservare il vino sottovuoto con un tappo a pressione. 

Il vino rosso non dovrebbe inoltre essere posizionato in frigo poiché ciò aumenterebbe la percezione dei tannini, alterando quindi la texture originale. Lo champagne ha una durata anche inferiore e pur conservato sottovuoto va necessariamente bevuto entro un paio di giorni dall’apertura.

 

Come posizionare le bottiglie di vino?

Per la conservazione, rispetto ad altri liquori e distillati, il vino deve riposare in orizzontale. Questa tecnica serve a tenere il tappo in sughero sempre umido, evitando che seccandosi riduca le sue dimensioni e lasci entrare ossigeno che finirebbe con il guastare il vino.

La situazione cambia leggermente con i tappi a vite o sintetici, sebbene ancora poco utilizzati. Qualora la bottiglia di vino fosse dotata di tali chiusure, la posizione orizzontale non è obbligatoria, inoltre alcuni produttori scelgono questo metodo perché viene ridotta drasticamente la possibilità che il vino abbia sapore di “tappo”, con conseguente alterazione del gusto originale.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments