Stock Limoncè – Recensione

Ultimo aggiornamento: 06.08.20

13

 

Principale vantaggio

Il prezzo è molto contenuto e tutti gli utenti che vogliono assaggiare un limoncello senza troppe pretese, spendendo quanto meno possibile, possono puntare sull’offerta di Limoncè, adatta per un consumo saltuario o per la preparazione di dolci.

 

Principale svantaggio

Non essendo un prodotto artigianale che sfrutta solo una tipologia di limoni coltivata in un luogo specifico, potrebbe disattendere le aspettative degli amanti di questa bevanda. Insomma, se siete esperti di limoncello (lista dei migliori prodotti) esistono offerte più interessanti sul mercato.

 

Verdetto 9.2/10

La proposta ha un rapporto qualità/prezzo soddisfacente e rappresenta comunque una scelta interessante se non avete esigenze particolari. È sconsigliato, però, sfruttare questo prodotto come idea regalo, non solo per la qualità globale ma anche perché non dispone di una confezione adeguata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Liquore di limoni

Il limoncello, talvolta identificato anche con il nome “limoncino”, sebbene più raramente, è un prodotto tipico italiano, realizzato a partire dalle scorze di limone per dare vita a una bevanda fresca da consumare in qualsiasi momento dell’anno. Le zone che si contendono la paternità di questo prodotto sono numerose ma gli si riconosce sicuramente una provenienza dalle regioni dell’Italia del Sud, soprattutto luoghi come la costiera sorrentina e quella amalfitana.

Non vuol dire, però, che sebbene sia realizzato storicamente in quelle zone non possa essere prodotto con successo anche in altri luoghi, sfruttando tipologie di limoni differenti. Uno dei produttori relativamente nuovi, attivo sul mercato fin dal 1997, è Limoncè, che realizza diverse proposte, tutte legate a questo agrume apprezzato in tutto il mondo. 

La bottiglia classica che qui prendiamo in esame è realizzata con limoni provenienti da tutta la penisola: da quelli coltivati nei pressi del lago di Garda fino a quelli siciliani della tipologia Femminello.

Cocktail

Il modo migliore per bere il limoncello è sicuramente liscio, subito dopo aver rimosso la bottiglia dal congelatore va infatti versato e servito ai propri ospiti per far sì che la dolce cremosità resti intatta e garantisca una degustazione ottimale. Tuttavia, il Limoncè, per le sue caratteristiche è ideale anche come bagna per dolci o per la miscelazione in cocktail. 

Tra i più popolari abbiamo il Lemon Drop, che prevede l’aggiunta di 30 ml di vodka, 30 ml di Limoncè, 30 ml di succo di limone e 15 ml di Triple Sec, il tutto versato in uno shaker con del ghiaccio e agitato energicamente. Il momento in cui capirete che la miscela è pronta è quando sulla parte esterna dello strumento inizierà a formarsi la condensa. A quel punto potrete versare il tutto in un bicchiere da cocktail, decorando con una scorza o una fettina di limone e servendolo ai vostri ospiti.

Le tipologie di cocktail realizzabili sono numerose e non dovrete nemmeno preoccuparvi di sprecare una bottiglia preziosa effettuando delle realizzazioni originali poiché il costo di una confezione di Limoncè è significativamente più basso rispetto a quelle artigianali, un fattore da prendere in considerazione se siete consumatori abituali di limoncello.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments