B-52: ricetta e dosi del cocktail fiammeggiante

Ultimo aggiornamento: 20.10.21

 

B-52 Cocktail

Tempo di preparazione5 mins
Come si prepara il cocktail B-52
 
Dosi per: 1 persona
Ingredienti:
  • 2 cl di liquore al caffè
  • 2 cl di crema di whiskey
  • 2 cl di Grand Marnier
Da servire con:
  • dolci al cioccolato
  • macedonia di frutta
  • dessert al caffè
  • torta all'arancia

Liquore al caffè, crema di whiskey e Gran Marnier: basta mettere insieme questi tre ingredienti per dare vita all’iconico B-52, un cocktail shot che saprà regalare al vostro aperitivo un tocco “fiammeggiante”. Vediamo come prepararlo a casa.

 

Il B-52 è uno shot drink capace di conquistare al primo sguardo grazie all’affascinante gioco di colori e sfumature che i suoi ingredienti creano nel bicchiere. A dare vita a questa magia sono il liquore al caffè, la crema di whiskey e il Gran Marnier, che vanno a formare tre caratteristiche strisce colorate in grado di ipnotizzare dapprima la vista e poi il palato con una miscela esplosiva di sapori dolci e amari che rendono il cocktail molto equilibrato, pulito e ben strutturato dal punto di vista aromatico.

Per donare a questi chupiti un tocco più coreografico, i barman professionisti sono soliti incendiare lo strato superiore dopo averlo versato nello shot, cosa che ovviamente richiede l’utilizzo di una cannuccia in metallo per evitare di scottarsi e, se non ci si sente sicuri, basterà spegnere semplicemente la fiamma con un soffio deciso, facendo ovviamente attenzione alle sopracciglia.

Tra i cosiddetti shottini forti è sicuramente il più famoso e gettonato, tanto è vero che viene spesso ordinato per sfidare amici e colleghi in avvincenti drinking game per trascorrere una serata all’insegna del divertimento e della spensieratezza, premessa ovviamente la regola basilare del bere responsabilmente quando si ha a che fare con questi cicchetti alcolici che mandano KO già al secondo giro!

A ogni modo, nonostante la sua cattiva reputazione tra i giovani che sono soliti trangugiare cocktail ad alto tenore alcolico per sballarsi in fretta, in realtà il B-52 non è solo uno shortino da bere tutto d’un fiato, ma un vero e proprio trionfo di sapori capace di sprigionare un mix di aromi davvero accattivante.

Quanto alle origini, la leggenda si mescola con la storia: alcuni ritengono sia stato creato in onore del bombardiere B-52 Stratofortress utilizzato dall’esercito statunitense per sganciare bombe incendiarie al napalm durante la guerra del Vietnam (1965-73), mentre altri sostengono che sia nato nel ristorante “Alice’s” a Malibu, in California, nel 1977. Ma ora basta parlare e andiamo in cucina per preparare insieme questo straordinario cocktail fiammeggiante da servire come after dinner o in accompagnamento ai dolci.

Come preparare il cocktail B-52

Dal momento che stiamo parlando di uno shot drink, bisognerà versare gli ingredienti in un bicchierino affusolato, come quelli che si usano per lo sherry o gli shottini. Quindi, mettete nel bicchiere prima il liquore al caffè e poi la crema di whiskey facendola colare su un cucchiaino con il dorso rivolto verso l’alto, tenendolo appoggiato alla parete del bicchiere a qualche millimetro di distanza dal liquore al caffè. Infine, formate il terzo strato con il Gran Marnier, versandolo allo stesso modo, e servite il vostro B-52.

 

Varianti da provare

Del tradizionale cocktail a tre strati esistono alcune varianti che vedono la sostituzione di uno o più ingredienti con altri distillati dal sapore più forte e deciso. È il caso del B-53, che si prepara con la vodka al posto del Gran Marnier, e del B-54 che rimpiazza il liquore al caffè con l’Amaretto di Saronno.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI