Espresso Martini: la ricetta originale con dosi e ingredienti

Ultimo aggiornamento: 08.05.21

 

 

Ricetta dell'Espresso Martini:

Tempo di preparazione5 mins
 
Dosi per: 1 persona
 
Ingredienti:
  • 5 cl di vodka
  • 1 cl di liquore al caffè
  • 0,5 cl di sciroppo di zucchero
  • 1 tazzina di caffè espresso
 
Per guarnire:
  • 2 chicchi di caffè
  • cacao amaro in polvere q.b.
 

Volete preparare un Espresso Martini a regola d’arte? Ecco la ricetta con dosi e ingredienti per realizzare a casa questo straordinario cocktail a base di vodka e caffè, ideale sia per le fredde serate invernali sia per le estati più calde.

 

Il caffè è una delle bevande più consumate al mondo e accompagna, a ogni latitudine, i più disparati momenti della giornata: quando ci svegliamo è d’obbligo una tazzina fumante di espresso che ci dia la giusta carica per iniziare al meglio la giornata, a metà mattina c’è il rito della “pausa caffè”, dopo pranzo il caffè non manca mai e, per chi soffre di insonnia, la sera un bel decaffeinato.

Tuttavia, l’espresso non è solo una passione che gli italiani hanno scritta nel DNA, ma anche l’ingrediente chiave per preparare numerosi drink che si prestano benissimo a essere sorseggiati nel dopo cena, soprattutto in abbinamento a dolci e cheesecake al cioccolato.

Tra questi uno dei più famosi e richiesti al mondo è sicuramente l’Espresso Martini, un cocktail a base di vodka, sciroppo di zucchero e liquore al caffè, a cui si aggiunge una tazzina di espresso per rendere il tutto ancora più profumato ed energizzante. La ricetta dell’Espresso Martini è abbastanza facile da preparare a casa anche in mancanza di esperienza e, per chi non ama i drink con vodka, esistono numerose varianti che sostituiscono il distillato con altre bevande alcoliche, come il gin o la grappa.

Anche se il nome può trarre in inganno, in realtà questo cocktail al caffè non ha niente a che vedere con il tradizionale Martini Dry e si chiama così per via della coppa in cui viene servito, che deve essere rigorosamente ghiacciata. In pratica, si tratta di una sorta di caffè shakerato rinforzato dall’alcol, non molto diverso dal tradizionale espresso corretto che si sorseggia solitamente la bar. 

In merito alle sue origini, l’ipotesi più accreditata vuole che sia stato inventato alla fine degli anni Ottanta da Dick Bradsell, un barman del Freds Club di Londra che, inizialmente, lo chiamò Vodka Espresso in virtù della somiglianza con i classici cocktail con vodka che si servivano all’epoca.

 

Come preparare l’Espresso Martini

Come già anticipato, l’Espresso Martini è un drink abbastanza semplice da preparare, ma va servito rigorosamente in una coppetta Martini ghiacciata. Per farla raffreddare potete mettere al suo interno 4-5 cubetti di ghiaccio o lasciarla per una trentina di minuti nel congelatore mentre vi dedicate alla preparazione del cocktail.

Quindi riempite di ghiaccio lo shaker e versateci sopra la vodka, il liquore al caffè, lo sciroppo di zucchero e una tazzina di espresso freddo. Chiudete il coperchio e agitate vigorosamente per una decina di secondi. Estraete la coppetta dal freezer (o rimuovete semplicemente il ghiaccio), versatevi il cocktail e servite con due chicchi di caffè e una spolverata di cacao amaro in polvere per guarnire.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments