Come preparare un Cocktail Manhattan perfetto in cinque minuti

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Ricetta Manhattan Cocktail

Notes

 
Ingredienti per una persona:
5 cl di Rye Whiskey
  2 cl di Vermut rosso
  qualche goccia di Angostura
  3 cubetti di ghiaccio
  1 ciliegina al maraschino per guarnire

Se siete dei veri intenditori del Whisky fatevi deliziare dal gusto inconfondibile del Cocktail Manhattan, un drink unico nel suo genere che richiede davvero pochi ingredienti. Vediamo come si prepara.

 

Prima del proibizionismo il Rye Whiskey era una bevanda alcolica di nicchia, mentre oggi è un distillato fondamentale per la preparazione del Manhattan drink. In genere, questo cocktail si prepara con whisky, Vermouth rosso e qualche goccia di Angostura, ma a seconda dei gusti e delle circostante è possibile sostituire il Rye con il Brandy o il Southern Comfort per ottenere un sapore più aromatico e fruttato.

A prescindere dalle varianti, quel che è certo è che il Manhattan rientra tra i cocktail con Vermouth più celebri e amati al mondo, ideale per un aperitivo informale oppure per concedersi un dopocena rilassante con gli amici. Anzi, per dirla tutta è talmente famoso che anche chi non l’ha mai assaggiato lo conosce, visto che viene celebrato anche nei film e in moltissimi libri.

Secondo la leggenda, la paternità del Manhattan Cocktail viene attribuita al barman newyorkese Iain Marshall, che lo propose in occasione di un ricevimento organizzato al Manhattan Club di New York nel 1874 da Jennie Jerome, madre di Winston Churchill. A tal proposito, c’è chi addirittura ritiene sia stata proprio quest’ultima a idearlo per sorprendere i propri ospiti con un drink originale e diverso dal solito.

A ogni modo, la ricetta che oggi vi proponiamo è quella ufficiale del Manhattan Cocktail IBA (International Bartenders Association), che si prepara con Rye Whiskey invecchiato in botti di rovere bruciate internamente e con almeno il 50% di segale. Tuttavia, se non si dispone di questo ingrediente, si può anche utilizzare il tradizionale Bourbon Whiskey per conferire al drink un gusto più deciso che ben si sposa con la dolcezza del Vermouth rosso.

Il tocco finale è sicuramente la ciliegia, ma in base alle preferenze è possibile utilizzare anche una fettina di limone o d’arancia. Ricordate, inoltre, che il Manhattan è un drink molto alcolico con una gradazione di 30°, quindi se non volete che vi vada alla testa vi consigliamo di alleggerirlo aggiungendo un po’ di Grand Marnier, anche se i puristi storceranno sicuramente il naso.

Bene, ora che vi abbiamo svelato tutti i segreti e le curiosità su questo cocktail evergreen, è giunto il momento di dedicarci alla sua preparazione. Buon aperitivo!

 

Preparazione

Per preparare un perfetto Manhattan drink, per prima cosa mettete una coppetta da cocktail in freezer per una quindicina di minuti. Nel frattempo, versate nel mixing glass il whisky, il Vermouth rosso e qualche goccia di Angostura.

Unite anche i cubetti di ghiaccio e mescolate con un cucchiaio dal manico lungo. Filtrate la miscela così ottenuta direttamente nella coppetta da cocktail, decorate con la ciliegina e servite subito.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI