5 ricette col whisky da provare assolutamente

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Chi ha detto che il whisky deve essere semplicemente bevuto liscio? La gastronomia moderna ha trovato il metodo per utilizzarlo al meglio anche per la preparazione di deliziose pietanze, vediamo dunque insieme quelle più interessanti.

 

Il whisky è uno dei distillati più famosi e bevuti in tutto il mondo, ottenuto da cereali e poi lasciato a invecchiare in botti di legno che gli conferiscono il classico sapore affumicato. Un vero intenditore della bevanda vi saprà dire che ne esistono una gran quantità di varianti, in modo da accomodare qualsiasi palato. 

Tuttavia oggi non vogliamo parlarvi dei processi produttivi, tipologie, cocktail o il miglior whisky sul mercato, ma di un’applicazione che potrebbe stupire amici e parenti invitati a cena, ovvero delle preparazioni culinarie che ne prevedono l’utilizzo. Nella lista vi sono primi piatti, secondi e anche dolci, potrete quindi trovare sicuramente un modo di cucinare col whisky adatto alle vostre esigenze.

 

Risotto al whisky

Un perfetto primo piatto invernale, il risotto mette d’accordo tutti grazie alla sua cremosità ed è un modo semplice per mettere insieme ingredienti che potete trovare in frigorifero. La ricetta in questione prevede infatti prosciutto cotto e formaggio Asiago, tuttavia ciò non esclude la possibilità di utilizzare anche altri salumi come per esempio speck o crudo, così come altri formaggi a pasta semi-cotta.

Una porzione da quattro persone prevede 400 grammi di riso, 80 grammi di formaggio Asiago, 80 grammi di prosciutto cotto, una cipolla, 40 grammi di burro, 1 litro di brodo e 50 ml di whisky.

Si inizia dunque facendo rosolare la cipolla in una padella antiaderente con olio e burro, quando questa è dorata potrete inserire il prosciutto cotto aggiungendo un pizzico di pepe. Lasciate cuocere per pochi minuti e versate poi in padella anche il riso. In questo passaggio è importante la tostatura dei chicchi, dopo alcuni minuti versate il whisky e un po’ di brodo, aggiungendone man mano che assorbito dal riso. 

Dopo circa 15 minuti di cottura, in base anche al riso che avete usato per la ricetta, potrete spegnere il fuoco e aggiungere il formaggio asiago tagliato a cubetti, lasciando che il calore della padella lo sciolga e aggiunga cremosità al piatto. Il risotto è ora pronto da servire, aggiungendo se desiderate del pepe.

Galletto con whisky

La prima delle ricette di carne che abbiamo preso in considerazione, per quattro persone, prevede l’uso di un galletto, due cipolle, 30 grammi di burro, due mestoli di brodo vegetale, panna quanto basta, due bicchieri di whisky e almeno tre cucchiai di farina.

Innanzitutto bisogna pulire il galletto, tagliandolo a pezzi non troppo piccoli, preparate successivamente una padella antiaderente e riscaldate burro e olio. Aggiungete poi la cipolla tagliata in piccole listarelle e quando inizia a dorarsi aggiungete i pezzi di galletto. Alzate la fiamma e lasciate a cuocere per 15 minuti.

A questo punto potrete aggiungere sale e pepe, versando i due bicchieri di whisky sui pezzi di galletto e attendete che questo evapori. Solo successivamente potete aggiungere il brodo e coprire la padella abbassando la fiamma per continuare la cottura a fuoco lento. In questa fase il galletto potrebbe asciugarsi un po’ troppo, ricordate quindi di tenere a portata di mano qualche mestolo di brodo.

Dopo 40 minuti i pezzi di galletto saranno pronti e potrete rimuoverli dalla padella. Per utilizzare il sugo all’interno, versate i cucchiai di farina all’interno con un po’ di brodo e lasciate cuocere per qualche secondo, aggiungendo anche la panna in quantità desiderata. Quando il composto è cremoso potrete versarlo sui pezzi di galletto e servire il piatto.

 

Stinco di maiale al whisky

Secondo piatto di carne, lo stinco di maiale è preparato al forno e si rivela molto semplice: avrete bisogno di due stinchi, un trito di sedano, carota e cipolla, farina, brodo vegetale, un po’ di vino bianco e del whisky. Prendete gli stinchi e appoggiateli in una teglia da forno, assicurandovi di aggiungere almeno un paio di cucchiai di olio e del vino bianco. Copritela e poi infornate a 200° per circa 40 minuti. Trascorso questo primo passaggio, recuperate la teglia e aggiungete il brodo vegetale, il trito preparato precedentemente e cinque cucchiai di whisky, dopodiché infornate nuovamente per 90 minuti.

Al termine, rimuovete gli stinchi e metteteli da parte, per quanto riguarda il resto, versate tutto in padella con un cucchiaio di farina e altri due cucchiai di whisky, cuocendo finché la salsa non raggiungerà la consistenza adeguata. Non resta ora che aggiungerla agli stinchi, bagnandoli, e servite ai vostri commensali.

 

Gamberi al whisky

Non poteva mancare anche un piatto di pesce nella nostra lista, ed ecco dunque una preparazione che richiede un po’ di esperienza ma che può risultare particolarmente gustosa e originale. Gli ingredienti necessari sono: 600 grammi di gamberi freschi, uno scalogno, cipolla, carota e sedano, una foglia di alloro, 20 cl di whisky e 20 cl di panna.

In una padella antiaderente lasciate rosolare con olio trito di verdure i vostri gamberi, aggiungendo anche la foglia di alloro e, nel caso li gradiate, anche prezzemolo e timo. Trascorsi circa tre minuti aggiungete il whisky alla padella lasciando che crei la fiammata tipica della tecnica flambé. Ora aggiungete sale e pepe a piacimento e coprite la padella per mezz’ora, versando un po’ d’acqua di tanto in tanto per evitare che si asciughi troppo.

Una volta completata la cottura potete aggiungere la panna, mescolando con attenzione per creare una crema con i succhi di cottura. Prima di servire, rosolate per qualche minuto i gamberi aggiungendo ancora un po’ di whisky e ripetendo la fiammata iniziale. Ora saranno pronti per essere serviti con la salsina.

Panna cotta al caffè e whisky

Infine, un buon dolce non guasta mai. Per questa panna cotta avrete bisogno di 400 ml di panna, 75 grammi di zucchero a velo, 75 grammi di latte intero, 7 grammi di caffè solubile, 25 grammi di caffè moka, 30 grammi di whisky, qualche foglio di colla di pesce.

Innanzitutto mettete in acqua fredda la colla di pesce per una decina di minuti e intanto iniziate a preparare il caffè con la vostra moka. Quando questo sarà pronto aggiungete anche il caffè solubile e tenete da parte questi ingredienti. Versando 100 ml di panna e latte in un pentolino iniziate a scaldare senza far raggiungere l’ebollizione. Versate quindi lo zucchero e la colla di pesce divenuta gelatina, continuando a girare in cottura. 

Aggiungete la panna restante, il caffè e il whisky, mescolando attentamente a ogni aggiunta. Quando il composto sarà ben amalgamato potrete versarlo negli appositi stampini e farlo raffreddare in frigorifero per circa sei ore, al termine delle quali la vostra panna cotta sarà pronta.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments