Louis Roederer Brut Premier – Recensione

Ultimo aggiornamento: 20.10.21

 

Principale vantaggio

Il Brut Premier di Louis Roederer è uno champagne multi millesimato, costruito con estrema attenzione da parte degli specialisti della maison. Con una quantità di 40% di Pinot Noir e 40% di Chardonnay, concludendo con un 20% di Pinot Meunier, ha una struttura particolarmente equilibrata, per aperitivi e abbinamenti classici con piatti a base di pesce.

 

Principale svantaggio

Inizialmente potrebbe sembrare uno champagne come tutti gli altri, a causa dell’etichetta e della bottiglia che non lo valorizzano a pieno. Alcuni consumatori non lo consigliano come regalo poiché potrebbe essere percepito come un vino di scarsa qualità da chi non ha la giusta formazione in materia.

 

Verdetto 9.2/10

Lo champagne analizzato non spicca per unicità e non propone un assemblaggio ardito ma riesce a convincere per il suo sapore classico, costruito con le migliori annate della maison Roederer. Se siete alla ricerca di un prodotto da consumare in occasioni importanti, potrebbe rivelarsi una piacevola sorpresa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Maison di Champagne 

La maison Roederer sorge nell’area francese di Champagne, regione storica per la produzione del vino omonimo. Il fondatore, Louis Roederer, si dedicò all’attività nel 1833 quando decise di occuparsi di tutte le fasi della creazione del vino, per dare vita a qualcosa di originale e raffinato. Innanzitutto ampliò le cuvée, acquistando quelle più promettenti soprattutto nei Grands Crus di Champagne, effettuando un’operazione decisamente differente rispetto alla concorrenza che preferiva invece risparmiare tramite l’acquisto di uve di anno in anno. 

Tale passione e dedizione alla produzione di uno champagne di natura superiore fu ereditata dai suoi discendenti, che iniziarono a far conoscere il prodotto esportandolo anche negli USA e nella Russia dello Zar Alessandro II, permettendogli di essere conosciuto e apprezzato.

Tale impegno però non fu limitato all’800 ma continuò anche nel secolo successivo, fino a giungere ai giorni nostri, con bottiglie millesimate prestigiose e figlie di una lunga tradizione.

Multi Millesimato

Per chi non fosse avvezzo con la terminologia, i vini non millesimati, la maggior parte in vendita sul mercato, vengono realizzati con le uve provenienti da più vendemmie. Spesso i francesi si riferiscono a questi ultimi come vins clairs o anche vins de réserve e vengono utilizzati dalle maison per creare determinate cuvée millesimati. 

Spesso analizzando la composizione di uno champagne potreste notare una certa percentuale composta da vini di riserva, ebbene si tratta proprio di questi non millesimati che servono a correggere il sapore fino a rendere lo champagne di un’annata sempre uguale a se stesso, per soddisfare il palato dei consumatori più esigenti e che vogliono un prodotto di qualità.

Quando si parla di millesimato, invece, si fa riferimento a un vino proveniente da una sola vendemmia, quando tutte le caratteristiche che la maison vuole esprimere nel proprio prodotto si presentano naturalmente nello champagne realizzato. Il multi millesimato, come il Brut Premier di Louis Roederer, è l’unione di diversi millesimati, per dare vita a qualcosa di unico e speciale.

 

Caratteristiche

Rispetto ad altri champagne, il Brut Premier ha una natura profondamente equilibrata, è costruito infatti da parti eguali di Pinot Noir e Chardonnay, con un restante 20% di Pinot Meunier. Fermenta in fusti di rovere dei tre vitigni di Champagne e riposa per altri tre anni in botti, in seguito si struttura per altri sei mesi in bottiglia dopo lo sboccamento. Questa lunga preparazione, prima di arrivare in tavola, gli permette di avere il suo sapore unico e corposo.

All’occhio si presenta con un colore tendente all’oro pallido, con guizzi e riflessi verdi, una volta aperto sprigiona note di mela e frutti di bosco, principalmente mora e lampone, seguito subito da toni di mandorla e pane.

Lo Chardonnay e il Pinot Noir in proporzioni uguali permettono di avere un equilibrio senza dare l’impressione di avere a che fare con un prodotto eccessivamente strutturato, pertanto è ottimo sia per gli aperitivi sia per accompagnare piatti leggeri a base di carni bianche o frutti di mare.

La presentazione della bottiglia potrebbe lasciare un po’ a desiderare, poiché non abbiamo una confezione che impreziosisca il vino, pertanto potrebbe non essere la scelta migliore se state cercando un regalo importante per un’occasione speciale. Tuttavia, sottolineiamo come l’abito non faccia il monaco e il multi millesimato Brut Premier sia in realtà uno champagne tutto da scoprire. Il costo, per chi fosse preoccupato del prezzo, è ampiamente accessibile e potete dare un’occhiata cliccando sul link in basso.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI