Tre ricette con lo champagne

Ultimo aggiornamento: 05.12.20

0

 

Lo champagne è un ingrediente che ritroviamo in tantissime ricette, sia dolci sia salate. Scopriamo come preparare gustoso cibo… da far leccare i baffi anche a chi non ce li ha.

 

Lo champagne richiama alla mente i brindisi, le feste ma non tutti sanno che è un ingrediente che si ritrova in diverse ricette, insomma, non solo si beve ma si “mangia” anche. Chissà che non possiate trovare qui qualche gustosa idea per stupire i vostri ospiti. L’acqua è sul fuoco quindi non perdiamo tempo e vediamo subito qualche ricetta.

 Vi anticipiamo che cominceremo con un classico semplice da preparare anche per chi non è esattamente un mago (o una maga) ai fornelli. Curiosi di sapere cosa stiamo per proporvi? Allora andare subito al prossimo paragrafo.

 

Risotto allo champagne

Vi avevamo promesso un classico, probabilmente avrete assaggiato almeno una volta nella vostra vita: il risotto allo champagne. Di questo particolare risotto ne esistono anche altre versioni un po’ più elaborate come quello al profumo di arancia, agli scampi oppure con castelmagno ma noi vi proporremo la ricetta base, per così dire. 

Cominciamo dagli ingredienti sufficienti a sfamare quattro persone. Avete bisogno di 350 g di riso carnaroli, 50 g di burro, 1 cipolla, mezzo litro di brodo vegetale, 100 g di parmigiano (grattugiato) e naturalmente il miglior champagne, mezzo litro per essere precisi

Se gli ingredienti ci sono tutti possiamo cominciare. Fase 1: tagliate la cipolla finemente. Aggiungete il burro nel tegame nella misura di 30 g, accendete il fuoco a fiamma bassa e fatelo sciogliere, nel frattempo aggiungete la cipolla; una volta che questa è imbiondita aggiungete il riso, alzate la fiamma e fatelo tostare alcuni istanti mescolando di continuo. È arrivato il momento di versare lo champagne… dite la verità vi siete già concessi un sorso. È importante continuare a mescolare altrimenti il riso si attacca. Completate la cottura aggiungendo un po’ di brodo. Quando il riso è pronto, spegnete il fuoco e aggregate il burro rimanente insieme parmigiano. Mescolate e fate riposare almeno un minuto quindi servite. Se non lo avete bevuto già tutto, accompagnate il piatto con dello champagne.

Fiori di zucca fritti in pastella di champagne

Continuiamo con le cose semplici e veloci da preparare. Non possiamo dire che si tratti di un piatto light ma una volta ogni tanto non fa male. Di cosa avete bisogno per la preparazione? Dodici fiori di zucca, un uovo, 100 grammi di farina, mezzo bicchiere di champagne, sale, pepe, olio d’oliva, olio per friggere e acqua tiepida. Si comincia preparando la pastella. Procedete in questo modo: alla farina aggiungete due cucchiai di olio d’oliva, un tuorlo d’uovo (conservate l’albume) e mezzo bicchiere di champagne. Adesso versate l’acqua tiepida in quantità sufficiente da ottenere un impasto semi denso. 

Mettete in frigo per circa un’ora. Ingannate l’attesa pulendo i fiori di zucca, gambo e pistillo vanno eliminati. Lasciate ciò che resta dei fiori in ammollo per 10 minuti, nel frattempo montate a neve l’albume. Trascorsa finalmente l’ora necessaria all’impasto, aggiungete l’albume incorporandolo nel composto, è importante che mescoliate con un cucchiaio di legno dal basso all’alto. Fate riscaldare abbondante olio in una padella, inzuppate i fiori nella pastella e friggeteli.

 

Cheesecake al cioccolato con mousse allo champagne

Chi non ama i dolci? Beh sicuramente qualcuno ci sarà… meglio così, più torta per noi! Lo champagne trova applicazione anche in pasticceria e la torta che stiamo per proporvi è solo uno dei tanti esempi. Anche in questo caso abbiamo scelto una ricetta facile da preparare e veloce e cercheremo anche di contenere le calorie perché useremo del dolcificante da sostituire parzialmente allo zucchero. 

Vediamo gli ingredienti: 80 g di nocciole tritate, 2 albumi, un cucchiaio di dolcificante. Questi ingredienti vi servono per fare la base. Adesso andiamo a vedere cosa vi serve per la farcitura: 750 g di ricotta, 4 albumi, un cucchiaio di estratto di vaniglia e altrettanto di cacao, 200 ml di panna e 100 g di cioccolato fondente. 

Questi, invece, sono gli ingredienti per preparare la mousse: 4 tuorli d’uovo, 2 bicchieri di champagne, cannella nella misura di un cucchiaio, succo e buccia di un limone. Chiodi di garofano, un po’ di noce moscata, zucchero, fogli di gelatina, 200 ml di panna.

Avete tutto? Perfetto, passiamo alla preparazione. La prima cosa da preparare è la mousse. In una pentola versate due bicchieri di champagne, un cucchiaio di cannella, due chiodi di garofano e appena un pizzico di noce moscata. Fate bollire e coprite con un coperchio. Per la base preriscaldate il forno a 160°, nel frattempo montate i bianchi d’uovo insieme al dolcificante fino a ottenere una soffice spuma. Aggiungete le nocciole tritate e infornate per 20 minuti. 

Unite 750 g di ricotta, un cucchiaio di estratto di vaniglia e il cacao. A parte montate gli albumi d’uovo. Unite tutto e impastate delicatamente . Il composto ottenuto va steso sulla base preparata in precedenza. Cuocete in forno per 60 minuti.

Torniamo alla mousse. Mescolate i tuorli d’uovo con lo zucchero a bagnomaria. Il composto è pronto quando diventa spumoso. Ora filtrate lo champagne e quindi aggiungetelo all’albume montato. Mettete il tutto sul fuoco per circa 3 minuti, aggiungete tre fogli di gelatina e continuate con la cottura mescolando di continuo. Fate raffreddare poi aggiungete la panna. Una volta che la torta si è raffreddata, aggiungete la mousse. La torta deve riposare circa 24 ore in frigo. Trascorso questo tempo potete decorare con panna, cioccolato e confetti colorati.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments