Undici cocktail con lo champagne

Ultimo aggiornamento: 28.10.20

0

 

Sono tantissimi i cocktail che si possono realizzare con lo champagne, più di quanti ne possano entrare sulla nostra pagina, vi proponiamo quelli che riteniamo essere i più buoni.

 

Vogliamo soddisfare la curiosità di quanti cercano modi alternativi per gustare i migliori champagne. Dovete sapere, infatti, che sebbene sia ottimo bevuto da solo, magari per un brindisi, sa mescolarsi alla perfezione con altri sapori quindi è perfetto per la preparazione di molte ricette ma anche di deliziosi cocktail ed è proprio di questi che vogliamo parlarvi. 

Sappiamo che in tanti sono interessati a imparare come mescolare lo champagne con altri alcolici e perché no, anche con analcolici, ma entreremo nei dettagli tra un attimo. Vi spieghiamo brevemente come saranno strutturate le ricette per i cocktail: prima indicheremo gli ingredienti necessari e poi spiegheremo il procedimento che porta alla bevanda pronta da essere sorseggiata.

 

Classic champagne

Per prepararae il classic champagne vi servono: una zolletta di zucchero, del brandy, dello champagne ben freddo, angostura e un’arancia. Per il bicchiere va bene sia la coppetta da champagne sia il flut. In uno di questi due bicchieri mettete la zolletta imbevuta con non più di due gocce di angusta, aggiungete una parte di brandy e quattro parti di champagne, tagliate una fettina di arancia per decorare e servite.

 

Buck Fizz

Il Buck Fizz è un cocktail fresco che in molti chiamano mimosa per le evidenti somiglianze con il famoso cocktail, ma generalmente per il mimosa si utilizza un prosecco qualsiasi mentre per il Buck Fizz è tassativo usare lo champagne e in percentuale maggiore rispetto a quella del prosecco. Andiamo a scoprire gli ingredienti: succo d’arancia, granatina e champagne. Vediamo la preparazione. In un bicchiere da vino o in un flute versate una parte di succo di arancia unitamente a una spruzzata di granatina. Mescolate e versate due parti di champagne freddo.

French 75

Per preparare il French 75 vi servono: del gin, mezzo limone, dello zucchero e champagne freddo. Non fatevi mancare il ghiaccio spezzettato. Cominciamo proprio dal ghiaccio che deve riempire la metà del bicchiere quindi aggiungete nell’ordine il gin, il succo di mezzo limone e un cucchiaio di zucchero. Mescolate e aggiungete lo champagne. In alternativa potete usare lo spumante.

 

Bellini

Qui siamo su un grande classico: il Bellini. Vi servono: del succo di pesca senza zucchero, champagne freddo e, volendo (ma non strettamente necessaria), della granatina. Mescolate in un calice da vino due parti di succo di pesca e quattro parti di champagne (o spumante), eventualmente aggiungete la granatina, giusto uno spruzzo.

 

Bellinitini

Gli ingredienti necessari per preparare questo cocktail dal nome simile al Bellini che abbiamo visto un attimo fa, sono: vodka, schnapps alla pesca, succo di pesca, champagne bello freddo e delle fettine di pesca per la decorazione. Nello shaker mettete due parti di vodka, mezza parte di schnapps alla pesca, un cucchiaio di succo di pesca e agitate per poi versare il cocktail in una coppetta. Aggiungete lo champagne fino a riempire il bicchiere e aggiungete una fettina di pesca per decorare.

 

Blue champagne

Il Blue champagne è un cocktail semplicissimo da preparare e che richiede soltanto due ingredienti: curacao blu e champagne. In un flute mettete quattro gocce di curacao quindi fate ruotare il bicchiere in modo da distribuire uniformemente il curacao sulla parete. Versate 125 ml di champagne freddo ed è pronto.

 

Pernod Fizz

Un altro cocktail che richiede pochissimi ingredienti è il Pernod Fizz. Tutto quello che vi serve è il Pernod e dello champagne ghiacciato. In un flute versate una parte di Pernod, fatelo ruotare all’interno del bicchiere. Versate lentamente 175 ml di champagne.

 

Red Fairy

Per gli amanti dei cocktail molto alcolici abbiamo pensato di proporre il Red Fairy. Andiamo subito a vedere gli ingredienti necessari: Sangue di Morlacco, Crema Cacao Bianco, Mumm Champagne e Vodka Grey Goose. Come vedete gli ingredienti sono specifici e suggeriamo di attenervi rigorosamente alla ricetta che comunque prevede una preparazione molto veloce e semplice. Vi serve un bicchiere preliminarmente raffreddato nel congelatore. Al suo interno versate 2 cl di Sangue di Morlacco, altrettanti di Crema Cacao Bianco e di Vodka Grey Goose. Concludete con 9 cl di Mumm.

 

Caribbean Champagne

Voglia di assaporare qualcosa di esotico? Siamo certi che il Caribbean Champagne saprà conquistarvi fin dal primo sorso. Questi sono gli ingredienti che vi servono: rum bianco, crema di banana, angostura e champagne freddo. Per la decorazione usate una fetta di banana, una di ananas e una ciliegia. Vediamo la preparazione: in un flut raffreddato aggiungete un cucchiaio di rum, un cucchiaio di crema di banana e lo champagne fino a riempire il flut. Mescolate con delicatezza. Su uno stuzzicadenti infilzate una fetta di banana, un po’ di ananas e la ciliegia e appoggiate la composizione sul bordo del flut.

Cheshire Cat

Un altro cocktail interessante è il Cheshire Cat. Vi servono dei cubetti di ghiaccio, brandy, vermouth dolce, succo d’arancia e naturalmente lo champagne. In un mixing glass mettete i cubetti di ghiaccio, 4 0 5 sono sufficienti. Aggiungere una parte di brandy, una parte di vermouth dolce e una parte di succo d’arancia. Riempite il bicchiere con lo champagne. Per dare un tocco di colore in più realizzate una spirale con la buccia d’arancia e decorate il bicchiere.

 

Roda Paron

Un altro classico dei cocktail a base di champagne è il Roda Paron. Tutto quello che vi serve sono: Absolute Pear, Creme de Cassis, zucchero e lo champagne. Mettete del ghiaccio nel mixing glass quindi aggiungete 10 cl di Absolute Pear seguito da 5 cl di Creme de Cassis. Prendete un bicchiere di Martini e fate attaccare lo zucchero sul bordo, versate il contenuto del mixing glass e aggiungete 2 cl di champagne.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments