Silent Pool – Recensione

Ultimo aggiornamento: 08.08.22

 

Principale vantaggio

Silent Pool Gin si presenta in modo impeccabile, con una splendida bottiglia che tutti gli amanti della bevanda saranno entusiasti di avere nella propria collezione. La bellezza va di pari passo con il gusto, che si sprigiona grazie alle ventiquattro botaniche appositamente studiate per la produzione del distillato.

 

Principale svantaggio

Nonostante le sue caratteristiche, il Silent Pool è un prodotto che ha delle note classiche e gli appassionati di gin esotici potrebbero restare delusi dalla resa globale del distillato. Non convince i maniaci dell’innovazione a tutti i costi.

 

Verdetto 9.1/10

Un prodotto equilibrato, che rispetta la tradizione ed è realizzato con cura da artigiani che conoscono bene la bevanda. Se siete alla ricerca di un gin da consumare insieme ad amici, scambiando amabili chiacchiere, allora il Silent Pool fa proprio al caso vostro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Surrey Hills

Il brand Silent Pool si avvale della distilleria nella Albury Estate, tra le splendide colline del Surrey dove vengono realizzati i gin della casa. La bottiglia che abbiamo avuto modo di analizzare si presenta già visivamente come un prodotto pensato per stupire, con un colore che tende all’azzurro e piante in color rame che la incorniciano, donandole un aspetto che ricorda pezzi pregiati provenienti dall’art nouveau. 

Imprescindibile nella vetrina di un intenditore, la bottiglia non è solo bella a vedersi ma contiene anche un gin dal sapore secco e pulito, dove è chiaramente percepibile l’elemento principe: le bacche di ginepro. Tra le botaniche troviamo però ben ventiquattro piante, le primarie sono i semi di coriandolo, la liquirizia, la cassia, i grani del paradiso, il bergamotto e l’angelica proveniente dal Belgio, queste vengono prima macerate, immergendole nell’alcool per una giornata, e successivamente si passa alla distillazione. 

Separatamente vengono invece gestite le piante un po’ più delicate come la lavanda e le bucce di agrumi come il lime e l’arancia, che subiscono la steam infusion, un processo di infusione a vapore che permette a questi aromi di essere incorporati nel risultato finale.

Artigiani

Il prodotto è stato creato dopo mesi di ricerca da parte del team di distillatori che hanno studiato attentamente il mix di botaniche, identificando a livello molecolare il profilo di ogni ingrediente. Tutte le bottiglie sono realizzate in loco, partendo dal processo di selezione delle piante, perlopiù a chilometro zero, per arrivare allo stadio finale che prevede l’etichettamento. 

Prima del 2018 questo procedimento era effettuato completamente a mano, tuttavia da qualche anno la parte finale che prevede l’imbottigliamento è stata velocizzata grazie all’acquisto di un macchinario apposito, inserito nella linea di produzione con i fondi per lo sviluppo agrario, segno di riconoscimento da parte dell’Unione Europea di un’azienda di qualità.

Ciò non toglie comunque che il Silent Pool ha un’anima artigianale, realizzato con passione da un team dedicato che cerca di migliorare sempre più il prodotto, differenziando l’offerta con varianti interessanti come il Silent Pool aromatizzato al limone o perfino la possibilità di acquistare bottiglie con etichette personalizzate, per chi cerca un regalo intrigante e unico.

 

Mix

Ogni compagnia suggerisce alcuni cocktail da realizzare con i propri prodotti poiché la mixologia è ultimamente molto popolare non solo tra i bartender di professione ma anche i singoli acquirenti che vogliono riprodurre le proprie bevande preferite tra le mura casalinghe.

Vediamone dunque alcuni come il Chamomile Collins, che prevede l’uso di 25 ml di gin Silent Pool, 25 ml di succo di limone, 25 ml di sciroppo alla camomilla e per concludere soda a sufficienza per riempire il bicchiere in cui precedentemente erano stati posizionati cubetti di ghiaccio. Il cocktail va mescolato delicatamente e solo alla fine potrete guarnire con un rametto di lavanda, che darà un tocco di colore. 

Se siete appassionati dei film dello 007 britannico, Silent Pool vi offre la possibilità di realizzare una variante del drink bevuto da James Bond nel film Casino Royale: Silent Pool Gin Vesper. Versate in uno shaker 50 ml di gin, 25 ml di vodka, 25 ml di lillet blanc e ghiaccio a sufficienza, dopodiché potrete filtrare tutto in un bicchiere da cocktail, aggiungendo una scorza di limone da fissare al bordo.

Molto più ardito e adatto agli amanti dei cocktail dolci è invece Alexander: avrete bisogno di 45 ml di gin, 30 ml di crema di cacao bianca, 22 ml di panna e, alla fine, un po’ di noce moscata da grattugiare prima di servire.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI