Stolichnaya Red Premium – Recensione

Ultimo aggiornamento: 17.09.21

 

Principale vantaggio

Il brand Stolichnaya ha una lunga tradizione alle spalle ed è stato il primo a introdurre la vodka aromatizzata, creando un precedente che molti altri produttori sfrutteranno. Si tratta di un distillato estremamente classico e adatto agli appassionati irriducibili.

 

Principale svantaggio

La versione per l’export, ovvero quella che giunge anche nel nostro Paese, è diversa da quella pensata per il mercato interno russo, per questo motivo alcuni consumatori che l’hanno bevuta nella zona d’origine potrebbero restarne delusi.

 

Verdetto 8.9/10

Il rapporto qualità/prezzo è sufficiente, sul mercato esistono prodotti sicuramente più al passo con i tempi e innovativi. Se volete qualcosa di classico per spendere il meno possibile e avere una bottiglia da mix, allora Stoli fa al caso vostro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Vodka Stoli

L’origine del brand si può far risalire al 1901, nel Moscow State Wine Warehouse, tuttavia la data precisa è oggetto di discussione, sembra infatti che l’anno preciso in cui Stolichnaya, anche conosciuto con il nome Stoli, iniziò a produrre vodka sia il 1938, nella zona del Mar Baltico, precisamente in Lettonia a opera di imprenditori russi. Questa data è particolarmente importante poiché è legata alla nascita della ricetta originale della vodka prodotta dall’azienda.

Oggigiorno la compagnia potrebbe essere sconosciuta ai più ma nel 1962 fu proprio Stolichnaya a introdurre per la prima volta al mondo la vodka aromatizzata, lanciando sul mercato la Pertsovka al pepe e la Okhotnichya, al miele ed erbe, aprendo così un nuovo capitolo della storia della distillazione. Continuano i record quando nel 1986 produsse la prima vodka al limone, divenuta una delle più apprezzate della compagnia, nonché quelle alla pesca, alla vaniglia, ai mirtilli e fragole.

La tecnica di distillazione di cui fa vanto prevede un controllo totale sulla filiera produttiva, dalla coltivazione del grano, selezionato a mano, alla distillazione effettuata con il miglior alcool nei moderni alambicchi della distilleria di Tambov, fino all’imbottigliamento e alla distribuzione.

Sapore classico

Gli appassionati di vodka che si sono addentrati tra i brand più sconosciuti ma ricchi di storia conoscono da decenni Stolichnaya, tuttavia i nuovi fan del distillato potrebbero non averla mai sentita nominare. Chi volesse un prodotto estremamente classico e fedele alle ricette tradizionali, troverà nella Red Premium il distillato perfetto per le proprie esigenze, grazie anche a un prezzo basso e competitivo. Al naso si avvertono aromi molto flebili di frutta mentre al palato si rivela secca, decisa e con pochissime note agrumate. Il finale è pulito e leggero, con qualche accenno di pepe in dissolvenza.

Sottolineiamo che la variante qui analizzata è la bottiglia per il mercato estero, quindi ha delle caratteristiche differenti rispetto al prodotto per il mercato interno, alcuni utenti lamentano infatti una certa mancanza di carattere che è possibile trovare nella vodka Stolichnaya pensata per il territorio russo. Non è venduta inoltre con confezioni regalo o astucci, potrebbe quindi non essere la bottiglia migliore da regalare durante occasioni speciali.

 

Cocktails e mix

Come abbiamo accennato nel paragrafo precedente, la vodka Stolichnaya Red Premium è molto classica e pertanto bevuta liscia potrebbe generare disappunto in alcuni consumatori. Il nostro consiglio,quindi, è quello di sfruttarla per la realizzazione di cocktail originali grazie anche al suo costo ridotto.

Tra quelli che potete preparare comodamente in casa troviamo Metal Melter, molto semplice e che prevede due semplici ingredienti: vodka Stoli e liquore al caffè, in proporzione di 2:1, da versare in un bicchiere old fashioned o tumbler con abbondante ghiaccio.

Veloce ed elegante anche il Miss Fit, da realizzare con vodka e un po’ di vermouth secco, mescolandoli prima in un bicchiere apposito e poi filtrati in un bicchiere da cocktail precedentemente raffreddato con cubetti di ghiaccio. Per decorazione potete aggiungere una classica buccia di limone tagliata a spirale.

Il Crescendo è perfetto come aperitivo e prevede vodka e liquore alle arance in parti eguali, con un po’ di succo di limone fresco. In uno shaker inserite gli ingredienti e abbondante ghiaccio, agitate per una ventina di secondi circa e poi filtrate in un bicchiere da cocktail per due volte, decorandolo con due piccole fettine sottili di arancia rossa.

Che lista sarebbe senza un perfetto Vodka Martini? Per la preparazione corretta avrete bisogno di 50 ml di vodka e 15 ml di vermouth secco, mescolando i due in un bicchiere apposito e filtrando successivamente in uno da cocktail. Per guarnire si usa la buccia di limone o una cipollina bianca, con le olive solo se “dirty”, ovvero con aggiunta di salamoia.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI