Bumbu The Original – Recensione

Ultimo aggiornamento: 02.12.22

 

Principale vantaggio

Il rum Bumbu si presenta in modo eccellente, con una bottiglia curata e piacevole da guardare. Se desiderate un prodotto artigianale da aggiungere alla vostra collezione o da regalare a un amico durante occasioni speciali, allora potrebbe essere la bottiglia adatta a voi.

 

Principale svantaggio

Il sapore, secondo i pareri espressi dai consumatori, è tendente al dolce con aroma intenso di banana. Gli appassionati di rum meno stucchevoli potrebbero trovarlo eccessivamente sbilanciato, soprattutto se bevuto liscio.

 

Verdetto 8.9/10

The Original di Bumbu è una soluzione ideale per chi vuole realizzare cocktail originali da bere durante il periodo estivo, non dà il meglio di sé come distillato da meditazione. Il prezzo è sufficientemente contenuto da rappresentare una scelta interessante nella fascia di costo intermedia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Barbados

Chi beve rum abitualmente o si concede un goccio della piacevole bevanda durante le occasioni speciali, probabilmente avrà assaggiato tutti quelli prodotti dalle grandi compagnie che dominano il mercato. Trovare qualcosa di nuovo e galvanizzante potrebbe essere dunque un problema, a patto che non si segua la scena con interesse, puntando su piccoli lotti artigianali che non tutti conoscono. Bumbu Rum Co., che abbiamo preso in esame, è uno tra i brand più interessanti sotto questo punto di vista, produce infatti in quantità limitate il proprio The Original nelle Barbados, dove la bevanda veniva già realizzata 400 anni fa.

La distilleria dove oggi è prodotto il rum fu fondata nel 1893 e sfrutta due alambicchi continui, ognuno con due colonne: la prima, l’analizzatore, concentra gli ingredienti mentre la colonna detta rettificatore ne separa le componenti, lasciando uscire le impurità. Lo zucchero di canna proviene da tutto il mondo, solo gli ingredienti migliori sono però selezionati dal mastro distillatore, principalmente quelli ricchi di minerali che trasferiscono le loro qualità uniche all’interno del rum stesso.

Rum piratesco

Uno degli elementi che colpisce subito è la bottiglia dal vetro spesso, sigillata con un tappo di sughero e decorata con una “X” metallica nella parte frontale, che ricorda l’iconografia di corsari e pirati di secoli fa. Sulla parte posteriore, invece c’è una mappa dei Caraibi che richiama immediatamente al luogo di produzione della bevanda. Come è facile immaginare, grazie a queste caratteristiche si presta in modo eccellente come idea regalo, per sorprendere magari un amico o un familiare amante del distillato.

La ricetta utilizzata per il blend The Original è quella dei naviganti delle Indie Occidentali che solcavano i mari nel sedicesimo e diciassettesimo secolo, con spezie naturali e senza alcun tipo di colorante o aroma artificiale. Il colore che si può intravedere grazie alla trasparenza del contenitore è ambrato tendente al mogano, una volta aperta la bottiglia si viene avvolti da aromi di caramello, vaniglia e una punta legnosa di quercia. 

Assaggiando il rum, si possono avvertire sapori che spaziano dal cioccolato alla cannella, tuttavia a predominare sul resto è la banana, che conferisce una dolcezza notevole al distillato. Se non apprezzate i rum che tendono al dolce, potrebbe rivelarsi un po’ troppo stucchevole da bere liscio, per questo motivo consigliamo vivamente di sfruttarlo come base per cocktail, equilibrando la sua dolcezza con ingredienti amarognoli.

 

Mixologia

Diamo dunque uno sguardo ai drink che potrebbero essere realizzati con il Bumbu, partendo subito dai consigli del produttore stesso con il West Indies Swizzle. Avrete bisogno di 60 ml di rum, naturalmente Bumbu, sei foglie di menta, 8 ml di sciroppo di cocco, 15 ml di succo di lime fresco e 30 ml di succo di ananas. Versate tutti gli ingredienti in un bicchiere del tipo Collins, aggiungete ghiaccio tritato a piacimento e concludete decorando con le foglie di menta.

Il Banana Daiquiri sfrutta le note del frutto naturalmente presenti nel Bumbu, avrete dunque bisogno di 60 ml di rum, 8 ml di zucchero marrone, 15 ml di succo di lime fresco e 21 grammi di purea di banana. Il tutto deve essere versato in uno shaker, aggiungendo del ghiaccio e agitare energicamente per più di 20 secondi, finché il composto non sarà omogeneo. Ora filtrate nel bicchiere e decorate con una mezza fetta di lime o anche delle piccole rondelle di banane.

Per gli amanti dei cocktail dal nome piratesco, abbiamo il Black Beard, ovvero Barbanera, per il quale necessiterete di 45 ml di Bumbu The Original, 8 ml di riduzione di cola, qualche goccia di bitter angostura e 15 ml di rum Batavia Arrack. Tutti gli ingredienti devono essere mescolati insieme in un bicchiere apposito prima di essere trasferiti in un old fashioned, filtrati direttamente su un cubetto di ghiaccio. Come decorazione si può invece usare una fetta d’arancia.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI