L’importanza di una cocktail station per i bar

Ultimo aggiornamento: 23.07.24

 

Una cocktail station (o drink station) è un’area designata per la preparazione di cocktail in ambienti domestici o commerciali. Questa stazione fornisce tutti gli strumenti e gli ingredienti necessari per creare bevande miscelate in modo efficiente e organizzato. 

Solitamente dotata di utensili come shaker, pestello, jigger e setacci, una drink station offre una disposizione ordinata di liquori, mixers, frutta e ghiaccio. Nelle impostazioni domestiche può essere una zona dedicata del bancone della cucina o un carrello appositamente progettato. Nei bar o nei ristoranti, la cocktail station è spesso un punto focale del locale, facilitando la creazione di bevande personalizzate e offrendo uno spettacolo visivo mentre i bartender preparano cocktail con maestria.

 

Drink station: perché ogni bar dovrebbe averne una?

La presenza di una drink station in un bar è essenziale per diversi motivi che vanno oltre la semplice erogazione di bevande.

Innanzitutto, una drink station ben organizzata ottimizza l’efficienza operativa, consentendo ai bartender di preparare rapidamente una vasta gamma di cocktail senza dover cercare gli ingredienti in vari punti del bar. Questo, non solo riduce i tempi di attesa per i clienti, ma migliora anche la qualità del servizio.

Inoltre, una drink station ben fornita e organizzata contribuisce all’estetica e alla presentazione del bar. Bottiglie di liquori allineate in modo ordinato, attrezzi da bar ben posizionati e una varietà di mixers e decorazioni visibili creano un’immagine accattivante e invitante. Questo può influenzare positivamente l’esperienza del cliente, aumentando la percezione della professionalità e della qualità del locale.

La drink station è anche uno strumento strategico per la gestione delle scorte. Un layout ben progettato consente di monitorare facilmente il livello degli ingredienti, evitando sprechi e garantendo una gestione efficiente dell’inventario.

Infine, una drink station offre la possibilità di sperimentare e creare nuovi cocktail in modo innovativo. Consente ai bartender di avere a disposizione una varietà di ingredienti e attrezzi. In questo modo la creatività nella mixologia può fiorire, portando a bevande uniche che possono distinguere il bar dalla concorrenza.

Come organizzare una drink station?

Per organizzare una drink station efficace, inizia definendo uno spazio dedicato ben accessibile. Posiziona bottiglie di liquori in modo ordinato, suddivise per categoria, così da facilitare la selezione. Assicurati di avere un assortimento completo di attrezzi da bar, come shaker, jigger, cucchiai da bar e pestelli. 

Organizza mixers e garnish in contenitori trasparenti per una visualizzazione chiara e accesso rapido, inoltre non dimenticare di etichettare gli ingredienti per una facile identificazione.

Crea una disposizione logica degli elementi in base alla frequenza d’uso, posizionando gli attrezzi più utilizzati più in vista. Mantieni un’area per il ghiaccio vicino al punto in cui si posizionerà il tuo corpo, e assicurati di disporre di un sistema di smaltimento delle bucce e dei rifiuti. Mantieni la pulizia e l’ordine costanti, in modo che la postazione risulti sempre igienizzata e di bell’aspetto. Periodicamente, verifica e rifornisci le scorte per evitare interruzioni del servizio. 

Con un’organizzazione curata, la drink station può diventare un punto focale, efficiente e attraente all’interno del tuo bar!

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI